• rai1

    #Rai, Lupi: Preoccupa scarsa attenzione a rilievi #Anac

    Siamo preoccupati per la scarsa attenzione riservata dai vertici Rai alle osservazioni dell’Anac, che riferiscono di carenze in materia di trasparenza in relazione a procedure di selezione e valutazione di candidati, ricognizione delle professionalità interne e valutazione delle candidature, messe in atto dall’azienda. L’approccio minimalista che avvertiamo aumenta i dubbi sulle questioni rilevate. Per le responsabilità vicendevoli del consiglio di amministrazione e del direttore generale suggerisco di non rimanere fermi. Le osservazioni molto forti e puntuali dell’Anac dicono che su questo bisogna essere molto trasparenti, molto chiari e molto netti e non equivoci. Questo, se si vogliono evitare strumentalizzazioni, chiediamo ai vertici dell’azienda” lo ha detto Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare, oggi durante l’audizione dei vertici Rai in commissione di Vigilanza.

  • img_5703-3.jpg

    Lupi: #M5S opportunista, censura #Orfeo, difende #Report

    “E’ ora di finirla con le polemiche strumentali. Noi contrariamente ad altri gruppi parlamentari non useremo due pesi e due misure. Non chiediamo e non chiederemo la chiusura di Report. Se Report fa un servizio sbagliato diciamo che quel servizio è vergognoso, a maggior ragione trattandosi di servizio pubblico ma mai cederemo alla tentazione di chiedere la chiusura di quella trasmissione. Allo stesso tempo, però, non si può pensare di rincorrere, demonizzare e attentare alla libertà di informazione contro il direttore del Tg1, semplicemente perché si ritiene non dia spazio ad una notizia” lo ha detto Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare, durante l’audizione di oggi in commissione di Vigilanza Rai.

    Si può criticare, si deve criticare ma sempre usando lo stesso metro e gli stessi parametri. Non si può dire che è eversione chiedere la chiusura di Report e contemporaneamente chiedere la chiusura di Porta a Porta e l’allontanamento del direttore del Tg1 Orfeo, ovvero chiedere che venga cancellato tutto ciò che non coincide con la propria sensibilità. Se vogliamo essere credibili nelle rivendicazioni che facciamo dobbiamo usare lo stesso criterio, gli stessi pesi e le stesse misure” conclude.

  • raffaele pdl - RAFFAELE CALABRO' - Fotografo: imagoeconomica

    #Biotestamento, Calabrò: Grazie ad impegno #AP salva autonomia del medico

    «Abbiamo piantato un picchetto a sostegno dell’autonomia del medico. Con il via libera dell’Aula all’emendamento fortemente voluto da Alternativa popolare che non obbliga il medico ad attenersi a trattamenti di ogni genere ne abbiamo salvaguardato la professionalità. Siamo ancora lontani da quel giusto equilibrio tra libertà del paziente e autonomia del personale sanitario che avremmo voluto costituisse l’architrave della legge sul testamento biologico, ma abbiamo evitato lo svilimento totale della professione medica». Lo dichiara il deputato Raffaele Calabrò, relatore di minoranza sulla legge che disciplina le dichiarazioni anticipate di trattamento.
     
  • Raffaello Vignali

    #DAT, Vignali: con si ad emendamento medico non esecutore volontà altrui

    Oggi nell’aula della Camera è stato approvato un emendamento per noi molto significativo e che rispetta profondamente il rapporto di fiducia e reciprocità tra medico e paziente”. Lo dichiara Raffaello Vignali, deputato di Alternativa popolare.
    “Il medico- spiega Vignali- non ha obblighi professionali qualora il paziente voglia sospendere terapie indispensabili per mantenerlo in vita, o persino l’interruzione dei macchinari. Un emendamento che riconosce la coscienza umana e professionale del medico, che non può e non deve ridursi a mero esecutore delle altrui volontà”.
  • img_5704-5.jpg

    #RAI, LUPI: #FICO NON GIOCHI CON SALUTE DEI #CITTADINI

    “Ma quante parti gioca in commedia Roberto Fico? Che significato hanno per lui le istituzioni e in particolare quella che lui incarna come presidente della commissione di Vigilanza sul servizio pubblico? Parla a nome dell’istituzione che rappresenta quando incita i cittadini a non pagare il canone Rai in caso di sospensione di un programma che invece a lui e al Movimento 5 stelle piace? Per lui l’informazione deve essere solo libera e indipendente e non anche veritiera e rispettosa delle certezze scientifiche quando parla di medicina e di salute dei cittadini? Libera per lui vuol dire libera dall’adesione ai fatti, dalle verifiche di ciò che si spaccia come notizia e come inchiesta giornalistica e che contraddice ciò che la comunità scientifica internazionale ha acclarato da tempo? Fico dovrebbe ricordarsi che con la salute dei cittadini non si gioca”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.
  • lupi3images

    #DAT, Lupi: Bene emendamento che non obbliga il medico a staccare la spina

    Di fronte alle richieste di un paziente di sospendergli ogni tipo di cure, in modo più brutale si direbbe di ‘staccargli la spina’, il medico non ha obblighi professionali. È questo in sintesi il contenuto di un emendamento della commissione Affari sociali approvato oggi dall’aula della Camera dei deputati che sta discutendo la legge sul cosiddetto testamento biologico. Come Alternativa popolare abbiamo votato a favore di questo emendamento, per il quale abbiamo a lungo insistito, perché salva un ultimo spiraglio di non automaticità nel rapporto tra medico e paziente, riducendo chi ha il dovere della cura a mero esecutore delle disposizioni di chi si è affidato a lui perché, appunto, lo curi. È un correttivo importante, anche se non ancora sufficiente per votare la legge nel suo complesso, ma almeno salva la dignità del mestiere del medico, ciò per cui ha studiato, ciò per cui ha giurato iniziando la sua professione”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.