• Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #SPIAGGE, BIANCHI: IN DDL IMPORTANTI NOVITÀ

    Introdotte oggi importanti novità al ddl spiagge in materia di concessioni demaniali a uso turistico“, così il Sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare, Dorina Bianchi commenta il lavoro delle commissioni congiunte Finanza e Attività Produttive della Camera. “Il legittimo affidamento -spiega-, la salvaguardia dei livelli occupazionali, un periodo transitorio per le concessioni assegnate entro il 31/12/2009, valorizzazione delle peculiarità territoriali, introduzione di criteri premianti per strutture a basso impatto ambientale e per quelle che offrono servizi di fruibilita’ in favore delle persone disabili, sono alcune delle novità introdotte al provvedimento normativo che proseguirà il suo iter parlamentare”. E conclude: “Un passo in avanti soprattutto in termini di ricaduta sociale e salvaguardia dei nostri territori“.
  • lupi3images

    #leggeelettorale, Lupi: Bene metodo. #Rosatellum buon testo base

    Condividiamo il metodo che il Partito Democratico ha proposto: il coinvolgimento della maggioranza e dell’opposizione e abbiamo condiviso e ribadito che la legge elettorale deve da una parte avere un premio di governabilità e dall’altra permettere ai cittadini di sapere chi è il proprio rappresentante. Questo potrà avvenire o con le preferenze o, come si sta proponendo, con i collegi uninominali e con listini brevi nella quota proporzionale”. Così il capogruppo di Alternativa popolare, Maurizio Lupi.

  • garofaloIMG_1104-0

    Garofalo: Fondi per #IRCCS #BoninoPulejo dimostrano attenzione per #Messina

    “I 91 milioni di euro stanziati dal Ministero della sanità a favore dell’IRCCS Bonino Pulejo sono un segno più che concreto di attenzione a Messina da parte del ministro della salute Beatrice Lorenzin”. Così il deputato di Alternativa Popolare Vincenzo Garofalo.
    “Sono felice perché questi fondi rappresentano il riconoscimento di quanto bene sia stato fatto fino ad oggi. Quando il ministro ha deciso di sostenere la nostra richiesta di fusione tra il Piemonte e l’Istituto neurolesi – aggiunge – ha ritenuto che la nostra fosse una idea vincente. Oggi stanziando questi fondi fa di più, riconosce che la sua fiducia è stata ben riposta.
    Sono certo che queste risorse diventeranno un moltiplicatore di valore perché ben spese per fare eccellenza in sanità. Questa è una tappa fondamentale per la realizzazione di quel progetto che vuole Messina capitale mediterranea del polo delle neuroscienze. L’investimento, ne sono certo, avrà ripercussioni positive su tutto il territorio della nostra città“, conclude il parlamentare.
  • vaccini pro vaxDKPyd1WX0AA1j1B.jpg small

    #VACCINI, LORENZIN: BENE L’AUMENTO DEI #PROVAX. PRESTO RAGGIUNGEREMO IMMUNIZZAZIONE DI MASSA

    Questi dati fanno bene alla salute di un ministro ma soprattutto ci danno il senso del lavoro che abbiamo fatto, anche molto duro in questi ultimi mesi”. Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. “Un lavoro di grande civiltà”, spiega Lorenzin, “il Governo è stato compatto e questo permetterà di raggiungere in breve tempo una immunizzazione di massa e quindi di mettere in sicurezza la collettività ed anche di ricostruire la fiducia nelle istituzioni sanitarie e nella scienza che è venuta meno in questi ultimi decenni”.
     
  • Pil TancrediDKPrry_W0AAhN7F.jpg small

    #Pil, Tancredi: Dopo il rialzo delle stime #Bce, Governo scommetta su maggiore crescita per il 2018

    “La Bce rivede al rialzo le prospettive di crescita nell’area euro. Un’ottima notizia che arriva proprio alla vigilia della nota di aggiornamento sul Def. Per noi si tratta di un ulteriore segnale che è giunto il momento per il nostro governo di scommettere senza indugi sulla crescita per il 2018, azzardando anche previsioni più ottimistiche del Pil”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

    “L’Italia, infatti, rispetto alle previsioni di inizio anno, è cresciuta di più rispetto agli altri Paesi dell’area euro. Per questo, ben consapevoli della precarietà e dei rischi, riteniamo che il governo Gentiloni debba avere più coraggio sulle previsioni del Pil. Uno scenario che consentirebbe di attingere nuove risorse preziose da utilizzare nella prossima legge di Bilancio e, magari, di innescare un clima positivo, un circolo virtuoso ad esclusivo interesse del sistema Paese”.

  • lupi1

    #IusSoli, Lupi: Per #Ap deve diventare #IusCulturae

    “Per quanto riguarda Ap ribadisco che non c’è stata nessuna trattativa o ‘scambio’ fra lo Ius Soli e le decisioni prese in merito alle alleanze in Sicilia o alla legge elettorale: le scelte per le Regioni non si fanno per far approvare né lo Ius soli né altre leggi. Il Pd faccia le sue battaglie, che sono lecite, ma si ricordi che c’è una coalizione che sostiene il governo. Due anni fa abbiamo lavorato affinché il testo sulla cittadinanza fosse approvato chiedendo che nel passaggio al Senato fossero introdotte modifiche in modo che lo Ius Soli diventasse Ius Culturae. Ad oggi noi siamo ancora della stessa idea. E non si venga a dire che oggi è impossibile diventare cittadini italiani: nel 2016 lo sono diventati in 205mila. Siamo il primo paese dell’Unione europea per concessioni di cittadinanza”. Così Maurizio Lupi, capogruppo di Alternativa popolare nel corso di una diretta fb.

  • lupi1images

    #IusSoli, Lupi: no condizioni per fare buona legge. #Pd ne prenda atto

    “La nostra posizione è chiara da sempre e siamo lieti che Gentiloni ne avesse già preso atto a suo tempo evitando qualsiasi tipo di forzatura e non permettendo che su un tema così delicato, che non fa parte dell’accordo di programma del Governo, venisse messa la fiducia. I nostri ministri in Cdm e in Aula non l’avrebbero approvata”. Così Maurizio Lupi, capogruppo di Alternativa popolare nel corso di una diretta Facebook. “Il Governo – spiega Lupi – non può essere messo sotto scacco dalle discussioni interne al PD e lo Ius soli non può essere trasformato in motivo di scontro fra tifoserie, un fiore all’occhiello di una parte per dire che è stato conquistato un diritto civile e dell’altra per dire che ha bloccato l’invasione del Paese. Se non ci sono condizioni per fare una buona legge, non si fa. E di questo ne dovrà prendere atto anche il Pd a meno che non voglia, a pochi mesi dalla fine della legislatura, trasformare il Senato in un’arena. Il Senato – prosegue Lupi – ha ben altre priorità, a partire dalla legge di Bilancio con la quale sarà impegnato almeno fino a metà novembre”.

  • lupi Rosatellum21557738_10155898515363694_4960979993990482463_n

    #leggeelettorale, Lupi: Pronti al dialogo sulla base del #Rosatellum

    “Mi sembra che sulla legge elettorale finalmente si sia scelto il metodo giusto e che ci sia la volontà di superare lo stallo creatosi in Parlamento. Noi di Alternativa popolare siamo pronti al dialogo tra maggioranza e opposizione e diamo la nostra piena disponibilità a collaborare sulla base della proposta prospettata dal Partito democratico. I nostri punti fermi sono, come ormai tutti sanno, essenzialmente due: ci vuole una legge elettorale che favorisca la governabilità e garantisca la rappresentatività”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.

  • Mottola

    #Multe, Mottola: No a #Comuni ‘sceriffi’. Governo applichi sanzioni

    Ribadiamo il nostro forte ‘no’ alle multe agli automobilisti per ‘fare cassa’. Le contravvenzioni non possono certo rappresentare un ulteriore balzello, una nuova tassa dei Comuni per impinguare o, peggio, ripianare i propri bilanci. E invece, dall’ultimo rapporto Anci, emerge che questa cattiva abitudine di molte amministrazioni locali non si è interrotta. Il nostro capogruppo Lupi in passato, quando era ministro delle Infrastrutture aveva avuto un duro confronto con Anci in merito e aveva adottato misure agevolative nei confronti degli utenti, prevedendo uno sconto del 30 per cento se il cittadino sanzionato paga la multa entro 5 giorni. Non mettiamo certo in dubbio oggi l’azione dello Stato sul piano della prevenzione e quello normativo. Il problema però sono i Comuni ovvero come evitare che molti enti locali, novelli sceriffi di Nottingham, si affidino alle multe per riversare sui cittadini il loro malgoverno o i mancati trasferimenti da parte dello Stato. E’ chiaro, quindi, che ci aspettiamo massimo rigore da parte dell’Esecutivo attraverso l’effettiva applicazione ai Comuni, quando dovute, delle sanzioni previste dalle normative in vigore. Su questo tema non abbasseremo la guardia e continueremo a vigilare a tutela dei cittadini”. E’ quanto dichiara il deputato di Alternativa popolare Giovanni Mottola, intervenuto alla Camera durante il question time con il ministro Minniti.

  • trump Image-1

    #COREANORD, ALLI: ATTEGGIAMENTO MUSCOLARE #TRUMP FAVORISCE INSTABILITÀ

    Con il suo atteggiamento muscolare contro la Corea del Nord e l’Iran, il presidente Trump non fa altro che dare adito a quegli attori cui giova la situazione di instabilità regionale e che talvolta la cavalcano per approfittarsene. Il rischio della logica di Trump è che il multilateralismo, che ha caratterizzato il lavoro della comunità occidentale, venga poco per volta soppiantato da logiche bilaterali tipiche della Russia e della Cina”. Così Paolo Alli, Presidente dell’Assemblea Parlamentare della Nato e deputato di Alternativa Popolare.
    E aggiunge: “Il principio reiterato dell’America first e le recenti dichiarazioni del Presidente Trump all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, sembrano confermare un retro pensiero caratterizzato dell’affermazione di una logica bilaterale che costituirebbe un gravissimo pericolo per la collettività. E’ fondamentale, dunque, che gli USA, così come tutti gli attori internazionali, continuino ad affermare il ruolo delle Nazioni Unite, dell’Unione europea, della NATO e dei grandi organismi all’interno dei quali ci si confronta con pari importanza e dignità. Questo è l’unico strumento in grado di garantire e tutelare un clima di tolleranza e di pace nel sistema internazionale, in un tempo nel quale, come vediamo quotidianamente, i rischi aumentano anziché ridursi”.