• lupi2images

    #IusSoli, Lupi: Vince buon senso e responsabilità, altre priorità Paese

    Sullo Ius soli, dimostrando grande senso di responsabilità, il presidente del Consiglio ha ascoltato la nostra richiesta e ha giudicato inopportuna la richiesta di un voto di fiducia su una questione così delicata e divisiva e non certamente prioritaria rispetto ad altre decisioni urgenti per il Paese, le famiglie, le imprese. Di questo si è finalmente convinto anche il Pd, che non l’ha fatto mettere all’ordine del giorno dei lavori al Senato. Non è la vittoria di nessuno, ma del buon senso, della responsabilità del governare e del realismo”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.

  • dore_misuraca

    Governo, Misuraca: Intesa #centristi #riformisti decisiva per rilancio Paese

    Alternativa popolare è sempre stata una forza responsabile. In questi anni, evitando l’interruzione burrascosa della legislatura, abbiamo impedito che l’Italia facesse un salto nel buio prestando il fianco alla speculazione. Abbiamo gettato invece le basi per il rilancio e la crescita del Paese. I dati odierni sull’occupazione in costante aumento e i disoccupati in calo, uniti al significativo segno più della produzione industriale certificato ieri, confermano che le politiche moderate e riformiste portate avanti in questi anni, dai governi che abbiamo sostenuto, stanno dando i loro frutti. Ora bisogna continuare a potenziare anche di più gli strumenti e gli interventi per i giovani e per il Sud”. È quanto dichiara il deputato Dore Misuraca, responsabile nazionale Enti locali di Ap.
    “Anche per la Sicilia abbiamo ritenuto che l’unica strada percorribile fosse l’unione tra le forze centriste e riformiste a sostegno di una figura competente e innovativa come quella di Fabrizio Micari. È l’unica proposta credibile di fronte al dilettantismo del M5S, confermato dall’ultimo pasticcio sulle regionarie, e a un destra-centro ormai gettato tra le braccia delle forze lepeniste. Lo scenario proposto in Sicilia – prosegue Misuraca – è una delle ipotesi da tenere in seria considerazione anche per le prossime politiche nazionali. È chiaro che in assenza di un percorso forte e credibile di centro autonomo, non ci sono altre alternative possibili. I risultati sono dalla nostra parte, dall’altra ci sono solo Salvini e Grillo”.
  • lorenzin_50005230_300

    #Vaccini, Lorenzin: Via da rete #FakeNews, ma no censura no wax

     Polizia ci aiuta a individuare notizie che destano allarme sociale

    “Non c’è nessuna volontà di censura: non stiamo lavorando sulla rimozione dei contenuti ‘no-wax’ presenti in rete, noi stiamo cercando di capire con la polizia postale come intervenire in caso di fake news, di notizie evidentemente false che provochino allarme sociale“. Così la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, in un’intervista a Radio Monte Carlo, torna su uno degli aspetti più controversi nella campagna di informazione che il Governo sta studiando per diffondere “una più ampia cultura della vaccinazione”. Ospite del programma ‘Primo Mattino’ condotto da Claudio Micalizio, il Ministro Lorenzin ha escluso l’intenzione di voler rimuovere dal web notizie e informazioni condivise da quanti contestano le vaccinazioni: “Come già accade in altri casi- ha spiegato il ministro- bisogna trovare metodi e sistemi per impedire che diventino virali notizie totalmente infondate che possono scatenare il panico o addirittura avere un indice di pericolosità: penso al caso in cui si dice che una terapia fa morire o, al contrario, ha effetti miracolosi e questo non è vero… Insomma casi limite che però richiedono un intervento per evitare di diffondere allarme”.