• lupi_vista

    #IusSoli, Lupi: Nessuna fiducia, i ministri di #Ap non la sosterranno

    “L’onorevole Orfini chiede ai ministri del Pd di lavorare perché si giunga alla richiesta di fiducia sullo ius soli. Questo balletto per cui su ogni problema si fa un passo avanti e due indietro sempre e solo per polemiche tutte interne al Pd è diventato stucchevole. Orfini si metta il cuore in pace, la richiesta di fiducia spetta al presidente del Consiglio, e il Consiglio dei ministri è un organo collegiale nel quale i ministri di Alternativa popolare non daranno mai l’assenso alla fiducia. La questione era stata risolta con buon senso, con equilibrio e con responsabilità. Non ha nessun senso riaprirla ora”. Lo dichiara il presidente dei deputati di Alternativa popolare Maurizio Lupi.
  • farmaci

    Marotta: Governo acceleri attuazione legge su recupero #farmaci, #Ap al fianco fasce indigenti

    “Oggi una pagina importante del Parlamento, di grande attenzione alle fasce deboli. L’approvazione alla Camera della mozione sulla raccolta e donazione dei farmaci non utilizzati dai cittadini è un segnale rilevante, con cui il Governo si impegna a garantire le cure mediche agli indigenti, a chi non ha i soldi per comprarsi un farmaco, il tutto in piena applicazione dei principi, dell’art.32 della Carta costituzionale. Una mozione che Alternativa popolare, con in prima linea il suo capogruppo Maurizio Lupi, ha condiviso da subito contribuendo affinché venisse sottoposta quanto prima all’attenzione del Governo”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera, Nino Marotta, intervenuto in Aula durante il dibattito sulla mozione.

    “Il nostro Paese purtroppo è stato quello tra i più colpiti dalla crisi economica e, nonostante gli sforzi dei governi in questi ultimi anni, ci sono ancora sacche di indigenza verso le quali è necessario portare avanti un’importante azione di solidarietà. La mozione odierna risponde a questo, anche attraverso la piena applicazione della legge 166 del 2016. Invitiamo quindi adesso il Governo a mettere in atto rapidamente tutti gli strumenti normativi per consentire a chi ha difficoltà economiche di utilizzare questi medicinali, ancora utili. Al riguardo – prosegue Marotta – ricordo che le difficoltà non riguardano solo i poveri: oltre 12 milioni di italiani e 5 milioni di famiglie hanno dovuto limitare il numero di visite mediche o gli esami di accertamento per motivazioni di tipo economico. Questa è una battaglia in cui Ap crede molto, al fianco delle classi più povere e indigenti”.