• cardinale bassettiindex

    Lupi: Totale adesione alle parole del cardinale #Bassetti

    Esprimo la mia più totale adesione alle parole del cardinale Gualtiero Bassetti nella sua prima prolusione da presidente della Cei. Il suo appello a un rinnovato impegno dei cattolici in politica in nome della dignità della persona è da accogliere senza distinguo. Ha ragione quando invita a non dividersi in cattolici della morale e cattolici del sociale. Ha ragione quando chiede che la cultura della vita sia una cultura dell’accoglienza, dal concepito al migrante. Ha ragione quando chiede che venga fiscalmente riconosciuto il ‘fattore famiglia’. Ha ragione quando parla di una ‘nuova cittadinanza’ per la quale, con equilibrio e completezza, elenca le condizioni: la nascita, la lingua e ‘la nostra memoria storica, con i valori che porta con sé’. Il cardinal Bassetti chiede infine non ‘formule organizzative’ ma una ‘cultura del bene comune’, per la quale ‘non basta fare proclami’ quanto ‘promuovere processi concreti nella realtà’. Con altre parole il mio vescovo, Mario Delpini, diceva ai giovani che ‘è proibito lamentarsi su come vanno le cose’. Serve piuttosto gente che ‘mette mano ad aggiustare questo mondo senza presunzione di avere ricette già pronte’. Come cattolico impegnato in politica accolgo l’autorevole richiamo. Più che tirargli la tonaca da una parte o dall’altra, i vescovi vanno ascoltati e con le loro parole bisogna confrontarsi seriamente”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.

  • cicchittoimages

    #Terremoto, Cicchitto: problema fondamentale rimozione macerie

    “Per ciò che riguarda Amatrice non abbiamo dubbi che sia vero quello che ha detto la protezione civile, a proposito del fatto che i 33 mln di euro derivanti dalla sottoscrizione per sms non sono certo stati sottratti. Il problema però è se sono stati spesi, oppure rimangono in cassa per inesistenza di progetti e di capacità operative o se sono stati spesi bene e non in direzioni sbagliate. Ma il vero problema di Amatrice, così come crediamo di altre zone terremotate, è rappresentato dall’autentico scandalo costituito dalla mancata rimozione delle macerie a più di un anno di distanza dal terremoto“. Lo afferma in una nota il deputato di Ap, Fabrizio Cicchitto. “Fino a che le macerie non verranno rimosse, tutti i discorsi rimangono a zero. Ad Amatrice si è aggiunto al danno la beffa, nel senso che le macerie sono state spostate per costruire un passaggio per tutte le autorità istituzionali, politiche, amministrative, che devono venire a far comunicazione, ma anche di queste macerie c’è stato uno spostamento e non una rimozione. Adesso viene preannunciata la costruzione di un palazzetto dello sport, ma di grazia, questo palazzetto sarà una specie di piccolo grattacielo nel deserto rappresentato dalle macerie. Questa della rimozione delle macerie è il problema fondamentale di Amatrice e crediamo anche di altre zone”, conclude.