• lupi3images

    #DAT, Lupi: Bene emendamento che non obbliga il medico a staccare la spina

    Di fronte alle richieste di un paziente di sospendergli ogni tipo di cure, in modo più brutale si direbbe di ‘staccargli la spina’, il medico non ha obblighi professionali. È questo in sintesi il contenuto di un emendamento della commissione Affari sociali approvato oggi dall’aula della Camera dei deputati che sta discutendo la legge sul cosiddetto testamento biologico. Come Alternativa popolare abbiamo votato a favore di questo emendamento, per il quale abbiamo a lungo insistito, perché salva un ultimo spiraglio di non automaticità nel rapporto tra medico e paziente, riducendo chi ha il dovere della cura a mero esecutore delle disposizioni di chi si è affidato a lui perché, appunto, lo curi. È un correttivo importante, anche se non ancora sufficiente per votare la legge nel suo complesso, ma almeno salva la dignità del mestiere del medico, ciò per cui ha studiato, ciò per cui ha giurato iniziando la sua professione”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.