• imagestancredi

    #Fisco, Tancredi: Stop dichiarazione redditi non sia antipasto nuovi adempimenti

    “L’abolizione della compilazione della dichiarazione dei redditi è un fatto molto importante. Viene incontro alle nostre politiche per un fisco amico. Ma è chiaro che la rivoluzione annunciata dal nuovo direttore dell’Agenzia delle Entrate non può essere un punto fermo e rigido, esclusivamente formale, né costituire un elemento presuntivo o un antipasto di nuovi adempimenti. Questo per noi non andrebbe bene. Con il contribuente è arrivato il momento di instaurare un rapporto collaborativo. È positivo infatti che cambi finalmente l’approccio nei suoi confronti, da controllato a controllore. Ma l’Agenzia delle Entrate deve diventare davvero un supporter del contribuente, il quale deve avere il modo e tutto il tempo necessario per valutare, vagliare ed eventualmente correggere il documento che gli è arrivato dal fisco. Su questo vigileremo e saremo molto attenti. Da anni si parla di fisco amico, speriamo che adesso sia la volta buona. Solo passi avanti, no a passi indietro”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi, intervenendo alla Conferenza programmatica di Alternativa popolare in svolgimento a Roma.