• img_5703-3.jpg

    Lupi: abolizione #Imu è una conquista da cui non torneremo indietro

    “L’Unione europea dovrebbe ormai aver capito che tra i suoi compiti non c’è quello di rendersi invisa ai Paesi che vi partecipano con lezioncine che non le competono: individuati i saldi e parametri da rispettare l’Europa potrebbe esimersi da indicare quali tasse le piacciono e quali no. In Italia, dopo una lunga battaglia anche culturale che ha fatto finalmente capire pure a parte della sinistra che possedere una casa non è un reato, siamo riusciti ad abolire quella tassa odiosa che era l’Imu sulla prima casa. In un Paese dove l’80 per cento delle famiglie è proprietaria dell’alloggio in cui abita è questa una conquista dalla quale non intendiamo assolutamente recedere. Ora, sulla spinta dell’immancabile ‘ce lo chiede l’Europa’ si rialzano le richieste di nuove Imu in nome, si dice, dalla Costituzione che parla di progressività della tassazione. C’è già, ed è giustamente sui redditi. Chi vuole nuove tasse o patrimoniali più o meno mascherate sappia che non appoggiamo questo governo perché distrugga quello che di buono ha fatto il governo precedente, sostenuto dalla stessa maggioranza. C’è già abbastanza schizofrenia in politica, non aggiungiamone altra”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.