• garofalo

    #PonteStretto, Garofalo: Dopo bacchettata #CorteConti Governo intervenga per ridurre costi concessionaria

    Ancora una volta la Corte dei Conti bacchetta lo Stato sui costi per il mantenimento in vita di Stretto di Messina Spa, la concessionaria costituita per la costruzione del Ponte e posta in liquidazione nel 2013. Tre milioni e mezzo di euro solo negli ultimi due anni. Già lo scorso febbraio con una interrogazione parlamentare avevamo sollecitato il Governo ad intervenire con gli appositi strumenti per accelerare la definitiva liquidazione della società. Da troppi anni si trascina infatti questa situazione di cui a farne le spese sono soltanto i cittadini. Adesso però, dopo le nuove critiche della magistratura contabile, il Governo non può pensare di rimanere immobile in attesa che si definiscano i contenziosi in essere, ma ha il dovere comunque di battere un colpo per ridurre quanto prima questi costi che rimangono enormi per la comunità. Allo stesso tempo mi auguro che prenda finalmente in seria considerazione la possibilità di affidare a Anas o a Ferrovie la realizzazione del Ponte”. E’ quanto dichiara il deputato di Ap Vincenzo Garofalo, vicepresidente della commissione Trasporti della Camera.