• LupiSiciliaImage-1

    #SICILIA, LUPI: POLITICA #AP A LIVELLO NAZIONALE NON CAMBIA

    “Sono sempre stato autonomista, sussidiario e federalista. Rispetto profondamente le scelte che i siciliani fanno nella loro autonomia. Poichè si vota per il presidente della Regione, è giusto scegliere la persona che meglio possano aiutare quella terra a guardare con positività al futuro. Il mio giudizio è che lì  la politica tutta sia stata sconfitta, sia quella di centrodestra e sinistra. Dovremmo chiedere tutti ‘scusa’ perchè la situazione è quella sotto gli occhi di tutti. C’è bisogno di politica con la p maiuscola”. Così il capogruppo alla Camera di Alternativa Popolare, Maurizio Lupi, parlando a margine della presentazione del premio Costruiamo il futuro, a proposito dell’intesa, per le elezioni regionali in Sicilia, fra Partito Democratico e Alternativa Popolare. “Un conto sono le legittime scelte che sul territorio con grande autonomia si fanno, un altro è la linea politica di Alternativa Popolare che a livello nazionale che non è cambiata. Vogliamo costruire un centro moderato, alternativo al Pd, agli estremismi e ai populismi. Non c’è una legge elettorale che preveda coalizione: se c’è un proporzionale non ci sarà alcuna coalizione. Mi auguro che alle prossime elezioni ciascuno si presenti da solo. Il resto è polemica strumentale”. “Tutte le elezioni amministrative hanno dimostrato una cosa semplice: si vince solo al centro. C’è bisogno di una proposta moderata e di centro che noi possiamo interpretare. Per questo non dobbiamo rincorrere gli altri ma essere credibili, dimostrando con serietà quello che abbiamo fatto – ha concluso Lupi-. Noi dobbiamo andare avanti da soli con orgoglio, rivendicando la nostra storia. Come dimostra la Sicilia, se ci sei ti cercano, se non ci sei non ti cerca nessuno”.