• gita bambini19961560_1474198202641392_7186975817760490506_n

    #Turismo, Bianchi: al lavoro per gite scolastiche nei borghi

    il Sottosegretario al turismo: a settembre protocollo con Miur e Anci

    Il Mibact sta lavorando a un protocollo d’intesa con il Miur e l’Anci per incentivare le gite scolastiche nei borghi che verrà siglato a settembre“. Lo conferma Dorina Bianchi, sottosegretario ai beni culturali e turismo, che sottolinea: “L’obiettivo è far conoscere ai giovani la grande ricchezza del nostro patrimonio e sensibilizzare sul tema della sostenibilità. Si tratta di un ulteriore progetto di valorizzazione di questi territori meno conosciuti ma intrisi di storia, arte e cultura, rappresentativi delle nostre tradizioni e che racchiudono l’essenza dell’italianità”. Dopo la mostra dedicata ai Borghi alle terme di Diocleziano, con 10 mila visitatori, aggiunge il sottosegretario, “il lavoro di promozione è proseguito con PassaBorgo, una applicazione disponibile su viaggio-italiano.it che abbiamo lanciato lo scorso 19 giugno ed è una sorta di passaporto del viaggiatore con cui si potranno collezionare i timbri dei borghi che hanno aderito. Stiamo realizzando, inoltre, un atlante digitale, su cui saranno cliccabili tutti i borghi di interesse turistico-culturale (con indicati cammini, ciclovie, servizi di accoglienza) e un cartellone unico di eventi. Nel prossimo autunno, presumibilmente a ottobre, arriverà la maratona nei borghi: una manifestazione che si svolgerà in quei borghi che vorranno aderire e che saranno messi in rete tra loro. Sara’ una passeggiata nei cammini del territorio intorno al borgo o che uniscono i borghi tra di loro per godere dello spettacolo di queste bellezze senza tempo”.
  • Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #Ndrangheta, Bianchi: ennesimo successo contro malavita

    Sottosegretario Turismo: riprendiamoci nostro territorio

     “Calabria libera dalla ‘ndrangheta. La maxi operazione dei carabinieri del Ros del gruppo di Locri è l’ennesimo successo della continua e costante lotta dello Stato contro la malavita organizzata“. E’ quanto afferma in un comunicato stampa il sottosegretario al Turismo e deputato calabrese di Alternativa Popolare, Dorina Bianchi. “A loro va tutto il nostro ringraziamento e la nostra riconoscenza”. “Dobbiamo riprenderci il nostro territorio – prosegue il sottosegretario -. Le infiltrazioni e i danneggiamenti negli appalti pubblici e nei lavori privati perpetrati dalle cosche sono un danno enorme perche’ impediscono lo sviluppo e il rilancio del territorio”. “La ‘ndrangheta – conclude Bianchi – è un vero e proprio tappo per la nostra Regione, ma la sua sconfitta non è lontana ed episodi come quello di oggi rendono la meta ancora più vicina”.

  • Dorina Bianchi

    Bianchi: Ok ddl reati contro #patrimonioculturale, importante passo avanti

    L’approvazione di oggi alla Camera del ddl sui delitti contro il patrimonio culturale è un passo significativo e importante. L’auspicio è che l’esame possa essere altrettanto celere anche al Senato, in modo da mettere ordine e dare coerenza sistematica a una materia complessa. É necessario rivedere le norme per renderle più attuali e maggiormente aderenti al sistema di valori delineato dalla Costituzione, la quale prevede che alla tutela penale del patrimonio culturale sia assegnato un rilievo preminente e differenziato”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo. “La repressione dei reati contro il patrimonio culturale – ha aggiunto – è stata finora variamente distribuita nel codice penale, antecedente alla Costituzione, e nel codice dei beni culturali e del paesaggio che non viene aggiornato dal 1939. Con la delega introduciamo un pacchetto di norme che rafforzano le tutele riorganizzando le fattispecie di reato all’interno di un nuovo titolo del codice penale. La revisione della normativa ci mette anche in linea con gli altri paesi e con l’Onu che nel 2014 ha emanato le Linee guida internazionali per la lotta al traffico dei beni culturali”.

  • Dorina Bianchi

    #Turismo, Bianchi: fondi #Ue opportunità per il #Sud

    I finanziamenti europei rappresentano un’opportunità per lo sviluppo e il rilancio del Mezzogiorno, in particolare per il turismo. E’ necessaria, però, una programmazione efficace e mirata. Infatti, quando i finanziamenti sono stati effettivamente spesi, come è accaduto nel 2015, la crescita del Sud e’ passata dal -1,2% al +1%, come sottolinea il rapporto Svimez”. Lo ha detto Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare, intervenendo a Villa San Giovanni, secondo quanto riferisce un comunicato, al convegno sul tema “I Fondi europei per il turismo nel Mezzogiorno” organizzato da Federturismo in collaborazione con Unindustria Calabria. “Il Governo – ha aggiunto – è impegnato per il Mezzogiorno con programmi di sviluppo e sostegno delle attività, che fanno leva sui fondi europei, come Cultura Crea, il Pon cultura e i Patti per il Sud. In particolare, abbiamo riscontrato dati molto positivi sul monitoraggio dei Patti per il Sud favoriti dal dialogo costante tra il Governo e le Regioni, che permette una efficace conoscenza di ciò che avviene sui territori. Per utilizzare al meglio i fondi è necessario inoltre che le Regioni uniscano le forze con i Comuni e le Amministrazioni locali e le forze imprenditoriali e le associazioni per presentare progetti concreti e realizzabili. La politica dei finanziamenti a pioggia appartiene al passato. Oggi bisogna investire nelle grandi opere e nei grandi progetti”. “Il nostro obiettivo – ha concluso il sottosegretario Bianchi – è superare quel gap tra Nord e Sud presente anche nel turismo. Infatti, nonostante la nostra ricchezza, meno del 20% dei flussi turistici e’ rivolto alle regioni del Sud. Basti pensare che le regioni meridionali attraggono insieme 4,6 miliardi, meno delle performance del solo Veneto”.

  • Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #Terrorismo, Bianchi: arresto dimostra efficienza sistema

    L’arresto del cittadino iracheno presunto terrorista dimostra che il nostro sistema di prevenzione funziona. Un plauso all’ottimo lavoro della Polizia di Stato di Crotone, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare. “Contro il terrorismo, il grande male di questo secolo – aggiunge – dobbiamo stare uniti, lavorare tutti insieme senza perdere fiducia nelle istituzioni. Lo Stato lavora incessantemente con una strategia che ha dato, finora, risultati concreti portando all’arresto e all’espulsione di presunti fondamentalisti”.

  • Dorina Bianchi

    BIANCHI: BENE #DELRIO, PICCOLI #AEROPORTI SONO VITALI

     “Gli aeroporti minori in alcuni territori in particolare sono di vitale importanza sia per la mobilità che per lo sviluppo turistico. Condivido le affermazioni del ministro Delrio che ha chiaramente espresso l’indirizzo del Governo a un pieno sostegno nei confronti di queste realtà infrastrutturali“. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare. “Come rileva uno studio di Cassa Depositi e Prestiti- sottolinea il sottosegretario- l’Italia rispetto a buona parte dei Paesi europei presenta una quota maggiore di infrastrutture di medie dimensioni. L’elevata diffusione di questa tipologia di scali è in gran parte riconducibile al sistema di trasporti nazionale dove la carenza di infrastrutture terrestri adeguate rende i piccoli aeroporti l’unica via di accesso ad alcune zone. In alcune realtà- evidenzia il sottosegretario- creare una dotazione infrastrutturale alternativa al volo costerebbe di più che mantenere l’aeroporto stesso: costruire in Italia un’autostrada o una superstrada veloce costa più di 5 milioni di euro al km lineare. In questo consta la strategicita’ degli scali minori con forte valenza sociale che devono garantire il diritto alla mobilita’”. “Il modello di società di gestione unica regionale per gli scali minori- conclude Bianchi- è l’unica via per rendere economicamente sostenibile la gestione e lo sviluppo del traffico aereo”.

  • Artigianato

    #Unesco, Bianchi: vogliamo valorizzare nostro #artigianato

     “Vogliamo valorizzare botteghe ed artigiani di eccellenza, non solo bellezze architettoniche ed enogastronomiche“. Lo ha affermato Dorina Bianchi (Ap), sottosegretario ai Beni culturali, intervenendo al roadshow per la candidatura a patrimonio Unesco dell’artigianato italiano nell’ambito di Pitti Immagine Uomo a Firenze, promosso con Cna e Confartigianato. “Il mondo cerca i prodotti dell’artigianato italiano – ha aggiunto – avremo sempre piu’ persone che vorranno venire nel nostro paese come ospiti, e vorranno comprare i nostri prodotti di qualita’”. Le eccellenze, ha ricordato Bianchi, “sono tante: ci saranno poi dei parametri per la realizzazione che sono importanti da rispettare e quindi poi sceglieremo l’artigianato piu’ importante, che puo’ rispettare i parametri dell’Unesco”. Inoltre, per il sottosegretario, “credo che oggi ci sia sempre piu’ necessita’ di far capire ai ragazzi che la bottega artigiana non e’ un ripiego: il nostro paese deve professionalizzare il settore turistico e l’artigianato di qualita’, e i giovani devono capire che questi settori hanno un futuro”.

  • giovanni falconeimages

    Bianchi: #Falcone esempio di coraggio e di integrità

    Falcone esempio di coraggio e di integrità. Modello di rispetto del proprio ruolo istituzionale

    “Il ricordo della strage di Capaci e di tutti gli omicidi da parte della Mafia deve essere sempre vivo in noi per non dimenticare chi ha messo a rischio la propria vita per la legalità e la giustizia. La criminalità organizzata avrà chiuso bocche, come quella di Giovanni Falcone, ma ha aperto le nostre e scosso le nostre coscienze”. Lo ha affermato in una dichiarazione la sottosegretario Ap al Turismo Dorina Bianchi. “Lo Stato e i cittadini onesti – ha aggiunto – continuano quotidianamente la loro lotta alla criminalità organizzata e uomini come Falcone sono un esempio di coraggio, integrità e di rispetto del proprio ruolo. Per contrastare la malavita organizzata è necessario che le forze sane della società facciano rete tra di loro con il supporto dello Stato. Bisogna denunciare e squarciare il velo del silenzio”.

  • Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #Ndrangheta, Bianchi: business rifiuti, decapitata ennesima cosca

     Stato vicino a cittadini e imprenditori onesti

    Ennesima cosca decapitata, ennesimo successo dello Stato. Rivolgo i miei complimenti alla Polizia di Stato di Reggio Calabria per l’operazione di oggi che ha portato al fermo dei due ex super latitanti Orazio De Stefano e Paolo Rosario De Stefano che erano ritenuti entrambi al vertice dell’omonima organizzazione”. A dirlo, in una nota, è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato calabrese di Alternativa popolare. E aggiunge: “Numerose sono le cosche che sono state finora decapitate in Calabria grazie alla vigile azione dello forze dell’ordine, della magistratura e dello Stato. Siamo vicini a cittadini e imprenditori onesti. Lottiamo con loro per riuscire a debellare il cancro della nostra regione e di tutto il Paese”.

  • intervista SOTT.BIANCHI_Pagina_1

    Bianchi: Genova è un esempio su turismo e cultura ma si può fare di più – Intervista a Il Secolo XIX

    La sottosegretaria Bianchi invita a coinvolgere i privati: «C’è un patrimonio da valorizzare»

     

    Diversificare le offerte, puntando sulla cultura e sull’asse di forza già rappresentato dalla nautica, e coinvolgendo sempre di più i privati nel rilancio turistico di Genova. Sono le “ricette” proposte da Dorina Bianchi, sottosegretaria al Turismo, che oggi sarà in Liguria per impegni istituzionali ed elettorali. Proprio dopo il boom di turisti arrivati a Genova per le feste pasquali e il ponte del 25 aprile, e dopo la ribalta che il capoluogo ligure ha avuto sul New York Times.

    «A Genova è stato fatto un buon lavoro per quanto riguarda il turismo e ne siamo ben consapevoli – commenta Bianchi – Da parte del Governo c’è grande attenzione nei confronti di Genova, ad esempio sul turismo nautico, settore in cui l’Italia è leader nel mondo ma che in questi anni è stato trascurato. Con la visita di Franceschini a settembre al Salone Nautico, per la prima volta c’è stata l’attenzione del Ministero su questo aspetto. La nautica crea occupazione ed è un’industria di eccellenza, caratterizzante dell’identità della Liguria e quindi trainante anche per il turismo. Per questo è importante avere un Salone dedicato».

    Ma le potenzialità della città, secondo la sottosegretaria, non si sono esaurite. «L’elogio di Genova da parte di Michael Frank, columnist del New York Times, è significativo – osserva – Per il giornalista Genova è poco conosciuta. Bisogna lavorare sulla promozione, e questo è in linea con il Piano strategico del Turismo che prevede la valorizzazione di tutto il territorio. Questo – sottolinea – significa diversificare l’offerta e decongestionare le classiche mete turistiche. Genova ha tutte le potenzialità per fare ancora di più e qui il turismo, dal balneare al congressuale, da quello culturale a quello enogastronomico, fino a quello della nautica e a quello naturalistico e sportivo, può diventare un’importante opportunità strategica di crescita economica. Bisogna poi puntare a migliorare l’accesso alla città portando avanti i progetti di riqualificazione delle infrastrutture come la Gronda di Ponente, completando il terzo valico ferroviario e implementando l’aeroporto nei collegamenti con le altre città come Roma».

    Bianchi sottolinea anche come, dopo anni, il Governo sia tornato a investire nella cultura, «il principale attrattore di turismo»: ricorda i 6 milioni stanziati per il museo del Palazzo Reale di Genova e  15 milioni destinati al waterfront cittadino, che il Comune intende usare per le demolizioni preliminari al Blueprint di Renzo Piano. E a proposito di questi 15 milioni, spiega che «deve essere ancora firmato il disciplinare d’obbligo per definire gli interventi da attuare e le azioni da intraprendere. Una volta che il bando avrà un vincitore i soldi saranno disponibili».

    Dal waterfront alle periferie genovesi, ricche di “gioielli” meno frequentati, però, dai turisti. «Genova, oltre ad avere un importante patrimonio culturale statale ed essere detentrice di un importante bene Unesco come i Palazzi dei Rolli, ha anche una ricca partecipazione dei privati – sottolinea Bianchi – Incentivare la partecipazione dei privati alla vita culturale cittadina sarebbe il modo migliore per valorizzare il patrimonio. Il Governo ha messo a disposizione l’Art bonus, un credito di imposta per chi fa erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico. Il Piano Strategico punta a valorizzare le mete alternative: serve un’azione congiunta di enti locali e Ministero per valorizzare le realtà meno note inserendole nei pacchetti dei tour operator. Le compagnie crocieristiche che attraccano a Genova, poi, devono lavorare in sinergia per incanalare i flussi dei passeggeri non solo verso l’outlet di Serravalle ma anche verso le periferie con “tour” ad hoc».

    di: Annamaria Coluccia

    fonte: Il Secolo XIX