• alli2

    #BARCELLONA, ALLI: NECESSARIO UNIRE SISTEMI INTELLIGENCE E #DIFESACOMUNEEUROPEA

    “L’attentato di Barcellona è l’ennesimo colpo inferto all’Europa, all’Occidente e alla nostra identità. Serve una reazione forte, un moto di coscienza di tutti contro un unico nemico e che ci spinga sulla strada della collaborazione e dell’unità senza cedere a false semplificazioni che creano solo conflitti ideologici“. A dirlo è Paolo Alli, Presidente dell’Assemblea Parlamentare della Nato e deputato di Alternativa Popolare ai microfoni di Tgcom24.
    “Sulla prevenzione del terrorismo in Europa sono stati fatti molti passi in avanti – ha aggiunto – ma è evidente che non basta: serve ancora più collaborazione tra i sistemi di intelligence della Ue e della comunità internazionale. I nostri sono tra i migliori ed i più efficienti ed efficaci e questa è una delle ragioni per le quali finora la prevenzione ha avuto effetti positivi. Inoltre, è necessaria una difesa comune europea con l’ambizione di difendere i comuni confini. Solo così si crea la coscienza di essere una reale unione degli Stati Uniti d’Europa, quell’unione che De Gasperi aveva prospettato già molti anni fa”.
    E ha concluso: “Molti si erano probabilmente illusi che con la riconquista di qualche roccaforte dell’Isis il terrorismo fosse stato sconfitto. Purtroppo invece ci troviamo a renderci conto drammaticamente del contrario. La lotta sarà ancora lunga e, poiché il terrorismo ha dimostrato doti di grande resilienza, si manifesterà anche secondo modalità nuove e imprevedibili. Non possiamo abbassare la guardia, anzi la sfida diventa sempre più complessa”.