• marotta

    #DlSud, Marotta: Inciderà positivamente su futuro #Mezzogiorno

    Il dl Sud contiene una serie di norme destinate a incidere positivamente sul tessuto economico, sociale e produttivo del Mezzogiorno. Tra cui semplificazioni, incentivi, l’istituzione delle zone economiche speciali, il contrasto alla dispersione scolastica e politiche attive del lavoro. In particolare, cito la misura a favore dei giovani che vogliono fare impresa, con finanziamenti del 35% a fondo perduto e per il 65 per cento a tasso zero in otto anni. Oppure i 30 milioni di euro per lo svolgimento di programmi di riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori coinvolti in crisi aziendali, che sappiamo essere una delle piaghe principali delle aree meridionali. Come si vede si tratta di un chiaro e forte incentivo e sostegno all’occupazione e a quella giovanile in particolare, al fine di arginare tra l’altro la fuga di capitale umano vera emergenza per tutto il Sud. Un provvedimento dunque per i giovani, per le imprese, per il Sud, in piena linea con le politiche che Alternativa popolare ha adottato in questi anni e che per questo ha trovato il nostro convinto e pieno sostegno”. E’ quanto ha dichiarato in Aula il deputato Nino Marotta di Ap, intervenuto alla Camera sul dl Sud.

  • garofaloIMG_1104-0

    #DlSud, Garofalo: Bene ok Governo a nostro odg su #Zes per ridurre gap #infrastrutturale

    “L’istituzione di Zone economiche speciali (Zes) nelle aree meridionali del Paese, contenuta nel dl Sud, è sicuramente una buona notizia. Ma è chiaro che, per essere davvero reale volano di sviluppo delle aree dove sono insediate, le Zes non possono rimanere cattedrali nel deserto. Per questo è di estrema importanza che il Governo abbia accolto un ordine del giorno di Alternativa popolare, a prima firma Lupi, con il quale l’Esecutivo si impegna a garantire la realizzazione di Zes che possano contare su un’adeguata rete di trasporti e caratterizzate dalla facilità di accesso alle reti infrastrutturali, strade, autostrade, ferrovie, porti”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della commissione Trasporti della Camera, Vincenzo Garofalo, di Ap.

    “In particolare – prosegue Garofalo – è stata accolta la nostra specifica proposta di tener conto di quanto previsto dai Patti per il Sud, siglati tra Governo-Regioni e Città Metropolitane nel 2016, e di quanto contenuto nel Def 2017 circa gli obiettivi di dotazione e di sviluppo infrastrutturale delle regioni meridionali. Tutti gli istituti di ricerca e gli operatori economici confermano infatti che il gap infrastrutturale è una delle zavorre che frenano la crescita del Mezzogiorno. Per cui – conclude Garofalo – anche le potenzialità delle zone caratterizzate dall’attribuzione di benefici fiscali e di semplificazione, che riescono a creare condizioni favorevoli in termini economici, finanziari e amministrativi, sarebbero vanificate se fuori da un effettivo contesto infrastrutturale di sviluppo. Bene dunque l’odg, bene il via libera del Governo”.