• Enzo Garofalo

    Garofalo: Su #DelGrande da #Alfano concretezza senza clamori

    “Grande gioia e soddisfazione per la liberazione di Del Grande. Un plauso a tutta la nostra diplomazia e, soprattutto, al ministro Alfano che ha lavorato con serietà, concretezza e pragmatismo senza clamori per riportare a casa il giornalista italiano. Un risultato importante che si aggiunge al prezioso lavoro che la Farnesina sta portando avanti su un altro delicato fronte, quello per garantire la stabilità in Libia”. È quanto dichiara il deputato di Ap Vincenzo Garofalo.
  • garofaloIMG_1104-0

    GAROFALO: MINISTERO LAVORERA’ CON REGIONE #SICILIA PER GARANTIRE BUONA #SANITA’

    “Mi fa piacere che i componenti della maggioranza alla Regione, che hanno approvato questo Piano sanitario, stiano tornando sui propri passi dopo avere assistito alle proteste di dirigenti, medici, operatori sanitari in genere e cittadini contro la nuova rete sanitaria regionale e auspico, pertanto, che si voglia porre rimedio a quanto fatto, in tempi brevi”. Così il deputato di Alternativa Popolare Vincenzo Garofalo che continua : “Il Piano sanitario deve soprattutto rispondere agli intenti e alle direttive del Ministro della sanità Beatrice Lorenzin che si batte per livelli essenziali delle prestazioni soddisfacenti e uniformi su tutto il territorio nazionale e per l’eliminazione degli sprechi e che, da sempre e senza mezzi termini, mette al centro della sua azione il benessere dei pazienti. Al Ministero si lavorerà in stretta collaborazione con la Regione affinché si adottino i correttivi necessari a far sì che siano pienamente soddisfatte le esigenze dei pazienti e le istanze che provengono dai territori. Questo lavoro, di verifica e rettifica, va fatto anche nell’interesse di quegli operatori del mondo sanitario le cui competenze e professionalità non possono essere sprecate ma vanno valorizzate e tutelate come un patrimonio da non disperdere. Lo sosteniamo da sempre: un buon piano deve tenere conto sì delle norme ma mettendo sempre al primo posto i principi della buona sanità e il rispetto dei fabbisogni del territorio.Sono certo che il Ministro seguirà personalmente come promesso la vicenda intervenendo in modo deciso per correggere il tiro”, conclude Garofalo
  • aeroporto reggio pp_numeri-utili

    Garofalo: Per salvare #AeroportoReggio serve piano tecnico urgente

    “Parlo da messinese: l’aeroporto a Reggio, il più a meridione della penisola, è necessario come strumento di libertà. E bisogna dirci in faccia la verità: i cinque milioni di euro di perdite al Tito Minniti non sono causati dai voli che avevano buoni coefficienti di riempimento e venivano apprezzati dai passeggeri ma, semmai, da altre scelte evidentemente poco oculate da parte di Alitalia”.

    Così il vicepresidente della commissione trasporti della Camera dei deputati, Vincenzo Garofalo, nel corso dell’audizione informale del presidente della regione Calabria.
    “Il tema da affrontare se non si vuole condannare alla chiusura l’aeroporto è cosa offrire ai passeggeri perché scelgano il Tito Minniti. Non basta l’impegno della politica. Ci vuole un piano tecnico di interventi che trovi soluzioni e dia vita a un sistema appetibile.
    Si deve intervenire presto – ha concluso Garofalo – perché se l’offerta rimane quella attuale i cittadini si abitueranno, come stanno già facendo, a non tenere in considerazione questo aeroporto e il danno diventerà irreparabile”.

  • img_7713.jpg

    Garofalo: #PonteStretto è priorità Paese, bene #Franceschini. Ora i fatti, basta stop and go

    Il Ponte sullo Stretto non può non essere una priorità strategica per il Paese. Per Alternativa popolare si tratta di un punto chiave del proprio programma. Le parole del ministro Franceschini guardano in faccia la realtà: il Ponte si deve fare, in linea anche con i propositi dell’ex premier Renzi. E a quanti sostengono che prima viene l’Alta velocità, rispondiamo che le due cose non sono affatto alternative, né l’una esclude l’altra. Come lo stesso Franceschini ha spiegato bene: l’Av deve arrivare in Sicilia e il Ponte è parte organica di questo progetto. In questi mesi se n’è discusso molto, noi stessi abbiamo depositato una proposta di legge, abbiamo presentato emendamenti nell’ultima legge di Bilancio. Ma ora si passi una volta per tutte ai fatti: si dia in maniera ufficiale alle due aziende dello Stato Ferrovie e Anas il compito di definire un aggiornato quadro economico oltre che tecnico per dare un segnale concreto. Basta con i continui stop and go”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della Commissione trasporti della Camera dei deputati, Vincenzo Garofalo, di Ap.
    Roma, 1 aprile 2017

  • garofaloIMG_1104-0

    Garofalo: Da #Lorenzin scelta coraggiosa per diritti #malati

    Un plauso al Ministro Beatrice Lorenzin per una scelta coraggiosa con la quale dimostra, ancora una volta e concretamente, di mettere al centro della sua azione il diritto alla salute dei malati“. Così il deputato di Alternativa Popolare, Vincenzo Garofalo.
    “La circolare che permette l’importazione di farmaci autorizzati all’estero dà speranza a chi fino ad oggi non ha potuto curarsi in Italia e rende più facile l’accesso alle cure. Un grande gesto di civiltà e di rispetto verso i malati”.
  • aeroporto reggio pp_numeri-utili

    Scopelliti-Garofalo: Governo e Regione trovino presto soluzione per scalo #ReggioCalabria

    Sull’aeroporto di Reggio Calabria va trovata quanto prima una soluzione. Le intenzioni di Alitalia di cessare i voli, oltre a comportare il licenziamento di molti dipendenti dello scalo reggino, penalizzerebbero gravemente una vasta area urbana già pesantemente deficitaria di collegamenti infrastrutturali adeguati. Lasciare che l’aeroporto chiuda e non riuscire a tutelare il territorio sarebbe dunque devastante per i cittadini oltre che prestare il fianco a strumentalizzazioni e sterili populismi. Il Governo faccia dunque la sua parte, ma anche la Regione si attivi immediatamente per risolvere questa emergenza, intervenendo nel caso sulla stessa Sacal, la società aeroportuale calabrese”. E’ quanto dichiarano i deputati di Area popolare Rosanna Scopelliti e Vincenzo Garofalo, che hanno presentato un’interrogazione urgente al ministro Delrio durante il question time alla Camera dei Deputati.

    “Già in passato – proseguono – la decisione di Alitalia di eliminare alcuni voli da e per Reggio Calabria da Milano aveva pesantemente penalizzato l’intera zona, interrompendo quella continuità territoriale essenziale per la sopravvivenza dell’economia del territorio. Nonostante i numerosi incontri e tavoli tecnici non sono state formulate soluzioni efficaci: Alitalia, infatti, procederà alla cancellazione di tutti i voli da e per Reggio Calabria a partire dal 27 marzo. Per questo ci auguriamo che il Governo e la Regione facciano di tutto nell’immediato per scongiurare l’esecutività di una gravissima ed elitaria decisione, pesantissima per i cittadini di Reggio e di tutta l’area dello Stretto”.

  • aeroporto reggio pp_numeri-utili

    GAROFALO: NO A CHIUSURA #AEROPORTO REGGIO.CONTINUITÀ  TERRITORIALE #SICILIANI E #CALABRESI A RISCHIO

    L’aeroporto di Reggio Calabria non può chiudere. Ho chiesto al presidente della commissione trasporti della Camera dei deputati, Michele Meta, di invitare in commissione senza ritardo il Governo, i vertici di Alitalia, il presidente della Regione Calabria Oliverio e il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà per affrontare con urgenza tale situazione e per scongiurare una ipotesi che, se realizzata, comprometterebbe pesantemente il diritto alla continuità territoriale dei cittadini siciliani e calabresi. Sebbene Alitalia giustifichi la chiusura parlando di perdite pari a 5 milioni l’anno a causa di un load factor del 76%, mi risulta che tale coefficiente di riempimento sia in linea con il coefficiente di riempimento di altre rotte della cui dismissione non si discute. Sono certo che il presidente provvederà rapidamente in questa direzione”.
    Lo dichiara l’on. di Area popolare Vincenzo Garofalo, vicepresidente commissione Trasporti alla Camera.

  • garofaloIMG_1104-0

    Garofalo: Contro #Alfano atteggiamento vergognoso della #Lega

    Un partito che ha l’ambizione di governare non dovrebbe mai scadere nell’attacco personale come quotidianamente fa la Lega ma dovrebbe fondare la sua azione su proposte concrete. Molti esponenti di questo partito dimostrano ogni giorno di più di non essere degni non solo di essere maggioranza ma neanche di far parte dell’opposizione. La Lega rimanda l’immagine di una politica che ha abbassato il suo livello a quello di un chiacchiericcio da bar”.

    Così il vicepresidente della Commissione trasporti di Area popolare Ncd-Centristi per l’Europa, Vincenzo Garofalo.

  • garofaloIMG_1104-0

    GAROFALO: SI A UNIONE #MODERATI PER PROGETTO LIBERALE E RIFORMATORE.

    Moderati, liberali e riformatori. Queste sono le parole chiave che stanno nel nostro Dna e che oggi giustamente il leader di Ncd Angelino Alfano ha voluto ricordare per indicare la rotta delle prossime settimane, rotta che sarà fondamentale non tanto per noi ma per il futuro del Paese. Il nostro senso di responsabilità e lo sguardo rivolto a un futuro che sia lontano da ogni tipo di facile demagogia ci porta a ribadire come sia necessario che i popolari, i liberali, i moderati diano vita a quella che Alfano ha definito ‘unione con altri moderati’ per dare risposte concrete alle piccole e medie imprese spina dorsale del nostro paese. A un Sud che stenta a ripartire e che ha bisogno di infrastrutture che gli permettano di diventare competitivo e per un’idea di Europa lontana dal populismo leghista che parla addirittura di uscita dall’euro o di una sinistra che ha gridato allo scandalo per l’abolizione dell’articolo 18 o dell’Imu sulla prima casa. L’invito – conclude Garofalo – è pertanto a tutte le forze politiche che si riconoscono in questo progetto, Forza Italia compresa, di sedersi a un tavolo per tornare a dar voce tutti insieme ai tanti cittadini che condividono con noi ideali e progetti, ma ai quali non abbiamo saputo dare giuste risposte”.

  • garofalo

    Garofalo: Proposta #Orfini disarmante mentre #Sud arranca. #iussoli

    “Da uomo del Sud, con la disoccupazione giovanile che sfiora il 60 per cento, con un preoccupante e persistente gap con le regioni del Nord sul piano infrastrutturale e del Pil pro capite, è disarmante sapere che per Orfini, attuale reggente del Partito che ha la maggioranza relativa in Parlamento, la priorità sia lo Ius soli. Addirittura su questo tema sembra voglia mettere un’ipoteca sul futuro del Governo. Se questa determinazione Orfini l’avesse impiegata all’interno del suo partito per l’abbattimento delle tasse, con misure davvero forti per il Mezzogiorno, sicuramente avrebbe dato un contributo davvero utile al Paese”. E’ quanto dichiara il deputato dei Area popolare Vincenzo Garofalo.