• imagestancredi

    #Imu, Tancredi: Proposta #Ue irricevibile. Gettito sarebbe irrilevante

    Rivendichiamo con orgoglio la scelta di aver abolito l’Imu sulla prima casa a prescindere dalle fasce di reddito. La casa è un diritto sancito dalla Costituzione, frutto di grandi sacrifici e di duro lavoro per le famiglie italiane, e sarebbe un errore madornale pensare di tornare indietro su questa scelta. Noi siamo europeisti convinti ma sia chiaro che alcune scelte appartengono alla sovranità di uno Stato e non a grigi burocrati con i pallottolieri in mano. Per questo, la richiesta della Commissione europea è irricevibile e segnaliamo tra l’altro che, conti alla mano, il gettito che deriverebbe dalla reintroduzione dell’Imu per redditi alti sarebbe irrilevante e provocherebbe un ulteriore depressione del mercato immobiliare” lo dichiara, in una nota, Paolo Tancredi, capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio alla Camera.

  • img_5703-3.jpg

    Lupi: abolizione #Imu è una conquista da cui non torneremo indietro

    “L’Unione europea dovrebbe ormai aver capito che tra i suoi compiti non c’è quello di rendersi invisa ai Paesi che vi partecipano con lezioncine che non le competono: individuati i saldi e parametri da rispettare l’Europa potrebbe esimersi da indicare quali tasse le piacciono e quali no. In Italia, dopo una lunga battaglia anche culturale che ha fatto finalmente capire pure a parte della sinistra che possedere una casa non è un reato, siamo riusciti ad abolire quella tassa odiosa che era l’Imu sulla prima casa. In un Paese dove l’80 per cento delle famiglie è proprietaria dell’alloggio in cui abita è questa una conquista dalla quale non intendiamo assolutamente recedere. Ora, sulla spinta dell’immancabile ‘ce lo chiede l’Europa’ si rialzano le richieste di nuove Imu in nome, si dice, dalla Costituzione che parla di progressività della tassazione. C’è già, ed è giustamente sui redditi. Chi vuole nuove tasse o patrimoniali più o meno mascherate sappia che non appoggiamo questo governo perché distrugga quello che di buono ha fatto il governo precedente, sostenuto dalla stessa maggioranza. C’è già abbastanza schizofrenia in politica, non aggiungiamone altra”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.
  • tancredi

    Tancredi: Dopo no #Imu avanti con taglio #Irpef

    “Avevamo detto che avremmo tagliato le tasse sulla casa, l’abbiamo fatto. E anche il Pd oggi festeggia per una battaglia giusta che abbiamo portato avanti in questi anni. Ora ci stiamo battendo per continuare a tagliare le tasse alle famiglie e anche su questo tema il Pd piano piano si sta accorgendo della bontà e dell’importanza di questa misura. Siamo l’unico vero partito che difende con coerenza gli interessi del ceto medio. Dopo l’Imu e la Tasi, quindi, avanti con il taglio dell’Irpef“. È’ quanto dichiara il capogruppo di Area popolare in commissione Bilancio, Paolo Tancredi.

     

  • img_5976.jpeg

    Lupi: Il Pd ha finalmente capito che la casa non è cosa da ricchi #NoImuday

    “Oggi il Pd celebra il No Imu day. Sono molto contento di questo fatto. Ma vi ricordate che cosa dicevano tre anni fa a chi, come noi, voleva eliminare la tassa sulla prima casa? Sono contento che abbiamo convinto il Pd che la prima casa non è un segno di ricchezza, ma è il luogo dove gli italiani svolgono la loro vita. Ora la battaglia è sulla modifica dell’Isee, nel quale è stato inserito il possesso della prima casa come parametro di ricchezza. Va tolto. Provate a spiegare a un’anziana pensionata, che ha riscattato la casa popolare nella quale vive da quarant’anni, che non può usufruire delle agevolazioni per i servizi sociali perché è improvvisamente diventata ricca, o alla giovane coppia che ha acceso un mutuo agevolato che non può avere l’asilo comunale per i figli”.

    Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare.

  • casa

    Lupi: Niente #Imu anche per le case in comodato ai figli #LeggeStabilità

    Roma, 15 dicembre 2015. “La tutela della casa come bene primario per i cittadini è sempre stata un nostro obiettivo. L’esenzione del pagamento dell’Imu per la casa in cui si abita, una delle tasse più odiose per chi ha risparmiato una vita per comprarsela, è stata estesa grazie a un nostro emendamento al Senato anche alle prime case date in comodato ai figli. Ora, grazie a un nostro emendamento alla Camera anche la seconda casa posseduta nello stesso Comune in cui si risiede e data in comodato ai figli godrà dell’esenzione del 50% di Imu e Tasi. Inoltre l’esenzione del 25% di Imu e Tasi sarà concessa anche a chi metterà in affitto l’appartamento a canone concordato. Se a tutto questo si aggiunge la possibilità dell’abitazione in leasing, una modalità di accesso al credito molto più semplice della concessione di un mutuo, la nostra azione a favore soprattutto delle giovani coppie e di chi vuole mettere su famiglia sul tema della casa si è dimostrata decisiva”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare.

  • Raffaele Calabrò

    Calabrò: Nostro ruolo determinante, parola d’ordine è aggregazione non scissione

    “Non è immaginabile un futuro panorama politico senza un’aggregazione centrista che interceda gli interessi e le istanze di quegli italiani che si riconoscono in questi valori e che aborrono estremismi e populismi. L’attuale legge di stabilità è un’ulteriore conferma del ruolo strategico dei moderati uniti in Area Popolare che si è fatta portavoce degli interessi di una parte della società che chiedeva una diversa politica sulla sicurezza, abolizione dell’IMU sulla prima casa, una lotta alla povertà che rimette la famiglia al centro, tanto per citare alcune misure. Ulteriori scissioni sarebbero incomprensibili forme di suicidio, la parola d’ordine deve essere aggregazione”. E’ quanto afferma il deputato di AP (Ncd-Udc) Raffaele Calabrò nel corso della prima giornata di lavori del meeting del Nuovo Centrodestra a Limatola. Roma, 22 ottobre 2015

  • casa

    Forte crescita su casa dimostra che l’Italia è ripartita

    “I mutui per l’acquisto di casa crescono dell’86%. Un altro dato positivo di un Paese che torna a crescere. La ripresa del mercato immobiliare è forse il segnale più confortante dell’inversione di tendenza della nostra economia, perché testimonia più di ogni altra statistica il ritorno della fiducia nel futuro da parte degli italiani e perché la compravendita di immobili può rimettere in moto un settore trainante come la filiera dell’edilizia. Il lavoro di cambiare e di riformare profondamente l’Italia iniziato nel 2013 deve proseguire con convinzione. Adesso vis Imu e Tasi sulla prima casa”. Lo dichiara il presidente dei deputati di Area popolare Maurizio Lupi.

    Roma, 29 settembre 2015

  • imu

    BIANCHI: ABOLIZIONE IMU E IRAP AGRICOLA ESITO POSITIVO NOSTRA BATTAGLIA

    “L’abolizione dell’Imu e dell’Irap agricola a partire dal 2016, come ha annunciato oggi il premier Renzi, è l’epilogo positivo di una battaglia che noi di Area Popolare abbiamo sostenuto sin dall’inizio e sul quale ci siamo spesi molto. L’imu agricola è un balzello iniquo che andava eliminato e bene ha fatto il Governo a recepire le nostre indicazioni” a dirlo è Dorina Bianchi, Vice Presidente dei deputati del Gruppo Area popolare (Ncd-Udc) e Capogruppo in Commissione Agricoltura alla Camera. “Il taglio di un miliardo di tasse per il settore agricolo rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno che ha vissuto in maniera acuta la crisi e che nonostante tutto ha avuto indicatori positivi. Già nel 2014 l’agricoltura ha fatto registrare il più elevato incremento del Pil. In questo momento positivo di ripresa è necessario investire e questo è possibile solo allegerendo il carico fiscale” conclude. Roma, 15 settembre 2015

  • IMG_5976.JPG

    LUPI: DA ABOLIZIONE IMU, BENEFICI. CON RICETTE AUSTERITY UE SAREMMO ANCORA IN RECESSIONE

    Roma, 2 settembre 2015. “Io sono un europeista convinto, ma devo purtroppo dire che certi funzionari europei fanno di tutto per rendere l’Europa odiosa ai cittadini. A seguire le loro ricette l’Italia sarebbe ancora in recessione. Abbiamo, invece, finalmente imboccato la via della ripresa: questo vuol dire conti in ordine ma soprattutto lavoro per la gente, e su questa strada intendiamo andare avanti anche con l’abolizione della tassazione sulla casa, perché siamo convinti che porterà benefici all’economia, alle famiglie e alle imprese. A quale Europa dobbiamo dar retta? A quella che si complimenta per le riforme che stanno favorendo la ripresa o a quella burocratico-ragionieristica che si impiccia di scelte che appartengono alla sovranità di ogni Stato?”. È quanto dichiara Maurizio Lupi, Presidente dei deputati del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc).

  • Pagano: Su no Imu a paritarie Mef passi ai fatti

    “Il ministro Padoan ha fatto chiarezza: le scuole paritarie non devono pagare l’Imu. Questa è una buona notizia, perché il pagamento di questa tassa sarebbe una mannaia per molti istituti paritari, che offrono un servizio eccellente al 10 per cento della popolazione scolastica italiana e che generano un risparmio per lo Stato di 6miliardi di euro”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Area popolare in commissione Finanze alla Camera, Alessandro Pagano. “Oltre a questo – prosegue – si metterebbe a serio rischio la libertà di educazione e la parità scolastica, principio sacrosanto che siamo riusciti ad affermare e che va rispettato. Ora dalle parole bisogna passare ai fatti e il Mef si muova di conseguenza, emanando atti amministrativi volti a fugare ogni dubbio interpretativo. Gli enti locali siano debitamente informati – conclude Pagano – in modo che possano agire nel rispetto della legge e delle normative”.