• scopellitisfondo_header

    #LeggeBilancio, Scopelliti: Ok #BonusBebè frutto lavoro squadra #Ap

    “Il rifinanziamento del bonus bebè è un’ottima notizia, frutto del lavoro di squadra di Alternativa popolare. Si tratta del giusto riconoscimento per una misura che, insieme al bonus mamma domani e al bonus nido, rientra in quel pacchetto famiglia per il quale Ap si è molto battuta in questi anni. È chiaro che tanto ancora bisogna fare per le famiglie italiane, a sostegno della maternità e della natalità, ma certo già in questa legislatura grazie al nostro impegno siamo riusciti a dare un forte segnale, che va necessariamente implementato nella prossima”. Lo dichiara il capogruppo di Affari Sociali di Ap Rosanna Scopelliti.

  • bonus-bebé-inps

    #BonusBebè, Lupi: Rifinanziato per tre anni, una vittoria di #Ap

    Alternativa popolare ce l’ha fatta, grazie al lavoro dei nostri senatori il Bonus bebè è stato reinserito nella legge di bilancio e rifinanziato per i prossimi tre anni. Per fortuna non si sono fatti passi indietro nel sostegno alla famiglia. Per fortuna non nostra o del governo, ma per fortuna delle giovani coppie, nei confronti delle quali non devono venire meno gli impegni presi”. Lo dichiara Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Alternativa popolare.
  • bonus bebèdownload-1-Custom1

    #BonusBebè, Lupi: #Gentiloni chiarisca se viene rifinanziato o no

    “Vedo strani balletti intorno alle misure per la famiglia che dovrebbero essere contenute nella legge di bilancio. Abbiamo chiesto con forza che il bonus bebè, di cui nei tre anni passati hanno goduto quasi 800.000 famiglie venisse rifinanziato. Abbiamo accolto come un segnale positivo il pronunciamento di esponenti del Pd in tal senso. Adesso tutto sembra tornato in alto mare. L’allarme lanciato dalla senatrice Bianconi, capogruppo di Ap a Palazzo Madama, non è un grido a vuoto: una legge di bilancio senza il bonus bebè non la votiamo. Le misure per la famiglia, a differenza di altre questioni immesse forzosamente nell’agenda politica, facevano e fanno parte del programma di governo, quel governo al quale in questa legislatura siamo stati leali perché ne abbiamo condiviso il compito: portare il Paese fuori dalla crisi. Togliere il sostegno alle famiglie, che in questi anni di difficoltà sono state il primo vero ed efficace attore del nostro welfare, vuol dire tornare indietro, vuol dire prenderle in giro dopo averle illuse”. Lo dichiara Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Alternativa popolare.
  • famiglia

    #LeggeBilancio, Scopelliti: Su #famiglia #Pd si metta d’accordo, no passi indietro

    All’interno del Pd dovrebbero mettersi d’accordo sulla linea da adottare circa le politiche per la famiglia. Se è quella di Renzi che propone mille euro annui per ogni figlio fino ai 18 anni, o quella di Gentiloni che prevede tagli come sul bonus bebè. Sul tema Alternativa popolare non accetta passi indietro. Hanno fatto bene i capigruppo Lupi e Bianconi a manifestare tutte le preoccupazioni e le perplessità dei parlamentari di Ap sulla legge di Bilancio che andremo a discutere nelle prossime settimane. È chiaro infatti che, come avvenuto in tutti questi anni, per noi la famiglia e il sostegno alla genitorialità rimangono una priorità. Questo sarà il nostro impegno anche per i mesi che rimangono prima della conclusione della legislatura”. È quanto dichiara la deputata di Ap Rosanna Scopelliti.

  • marottaimage

    Marotta: Su #equocompenso impegno mantenuto, battaglia #Ap

    Sull’equo compenso impegno mantenuto. La norma sarà approvata prima della fine della legislatura, come da mesi auspicato e sollecitato da Alternativa popolare, anche con numerosi atti e interventi parlamentari. Il Cdm infatti ha recepito nella legge di Bilancio il relativo ddl, sempre di iniziativa governativa, all’esame della commissione Giustizia alla Camera. Siamo soddisfatti che il Governo ci abbia ascoltati, ponendo la questione degli avvocati e dei giovani professionisti discriminati e del giusto compenso per la qualità delle prestazioni tra i punti principali della propria azione in questi ultimi mesi prima del voto. In Parlamento Ap fornirà il proprio consueto contributo per una rapida approvazione della norma. La nosta battaglia continua per dare un segnale a tutte le categorie, dai commercialisti agli architetti che, anche loro, stanno pagando oltremodo il prezzo della crisi”. È quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera, Nino Marotta.
  • lupi-bianconiC5wi8v5WgAEL048-563x750

    #LeggeBilancio, Lupi-Bianconi: #Famiglia maltrattata, o si cambia o è dura votarla

    “Certo che una finanziaria così è difficile da votare. A parole tutti difendono la famiglia e sono preoccupati per il calo della natalità. Nei fatti la famiglia la bistrattano e i pochi provvedimenti a suo favore li annullano. Nella legge di bilancio dell’anno scorso con il governo Renzi si era finalmente invertita la rotta e alla famiglia erano stati destinati 600 milioni di euro, dopo il bonus bebè era stato creato anche il bonus per le neo mamme. In quella consegnata ieri al Senato il bonus bebè è sparito. Si regalano soldi a pioggia a destra e a manca, mance e mancette che si potrebbero più prosaicamente definire marchette. Non ci bastano le migliaia di enti inutili già esistenti in Italia, con questa legge di bilancio ne creiamo di nuovi, agenzie varie di cui non si capisce il senso e l’utilità e delle quali non si sente francamente il bisogno.

    Chiediamo che venga fatta pulizia di questi provvedimenti e che i fondi ad essi destinati vengano integralmente utilizzati per rifinanziare il bonus bebè, per aiutare cioè quei giovani cha hanno il coraggio di fare una famiglia e mettere al mondo dei figli. Ricordiamo bene le dichiarazioni del sottosegretario Boschi alla Conferenza nazionale della famiglia , disse che la famiglia è la ‘priorità del governo’, parlò di ‘margini stretti’ ma promise ‘un aumento dello stanziamento per le politiche familiari’. Disse che sarebbe arrivato ‘un segnale già nelle legge di bilancio’, si spinse sino a parlare di ‘quoziente familiare e delle misure per contrastare la denatalità’ e concluse assicurando che ‘il Pd comunque farà del tema del sostegno alle famiglie una bandiera della campagna elettorale’. Che cosa farà il Pd in campagna elettorale non ci interessa, ci preoccupa che cosa non sta facendo per la famiglia in questa legge di bilancio. Se i segnali promessi sono questi, sono pessimi”.

    Lo dichiarano in una nota congiunta Laura Bianconi e Maurizio Lupi, presidenti dei senatori e dei deputati di Alternativa popolare.

  • ITSindex

    #LeggeBilancio, Lupi-Vignali: Raddoppiare fondi per #ITS

    Occorre che il Governo, nel corso dell’iter di approvazione della Legge di Bilancio, mantenga la promessa di raddoppiare i fondi per gli Istituti Tecnici Superiori (Its). I ministri Fedeli e Calenda hanno sempre sostenuto l’efficacia di questo percorso.
    Gli Its si sono rivelati uno straordinario strumento per il percorso istruzione-lavoro, anche perché collegati con le imprese in base alle specializzazioni produttive dei territori. Non è un caso, infatti, se dei circa 7.000 studenti che li frequentano, l’81% trova immediatamente un lavoro coerente con il percorso formativo. Occorre raddoppiare i fondi oggi disponibili (15 milioni). La richiesta da parte dei territori e delle imprese c’è, così come la capacità di avviarli immediatamente. Non farlo, significherebbe sprecare un’occasione reale e concreta per creare buona occupazione”. Lo dichiarano in una nota congiunta il capogruppo di Alternativa popolare, Maurizio Lupi e l’on. Raffaello Vignali, capogruppo Ap in commissione Attività produttive.
  • marottaimage

    Marotta: Norma #equocompenso in #LeggeBilancio è svolta, pieno sostegno di #Ap

    La nostra battaglia sull’equo compenso sembra in dirittura d’arrivo: a quanto pare infatti il Governo ha ritenuto di recepire nella legge di Bilancio il relativo ddl, sempre di iniziativa governativa, all’esame della commissione Giustizia alla Camera. E’ quanto emerge dalle notizie sulla bozza della manovra economica. Se confermata sarebbe un’ottima notizia. Questo consentirebbe di accelerare i tempi e, soprattutto, di mantenere l’impegno di approvare la norma sull’equo compenso prima della fine della legislatura. Prendiamo atto, dunque, che le continue sollecitazioni di Alternativa popolare hanno ottime probabilità di andare a buon fine. Siamo soddisfatti che il Governo abbia deciso di porre la questione dei giovani professionisti discriminati tra i punti principali della propria azione in questi ultimi mesi prima del voto. In Parlamento Ap vigilerà e fornirà il proprio consueto contributo per una rapida approvazione della norma”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera, Nino Marotta.

  • tancredi

    Tancredi: #Pd si unisca a noi, decontribuzione #over50 in #LeggeBilancio

    “Da settimane Alternativa popolare ha posto l’accento sulla necessità che nella legge di Bilancio la decontribuzione per le nuove assunzioni fosse strutturale e non solo per i giovani ma anche per gli over 50 che hanno perso il lavoro. Il Cdm ieri ha recepito solo parte delle nostre proposte, inclusa la decontribuzione totale per i nuovi assunti al Sud. Oggi il segretario del Pd Renzi accoglie anche la proposta, rilanciata questa mattina dal coordinatore di Ap Maurizio Lupi, di dare risposta ai cinquantenni che si trovano fuori dal mercato del lavoro. Benissimo. Ma una risposta bisogna trovarla adesso, non nella prossima legislatura. Il Pd si unisca a noi in questo impegno durante l’iter parlamentare della manovra”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

  • AP proposte Legge Di Bilancio_Pagina_01

    Le proposte di Alternativa popolare per la legge di Bilancio

    Ap: in bilancio no aumenti per cittadini e imprese. Ecco le nostre proposte

    Alternativa popolare presenta le sue proposte per manovra 2018 Roma, 5 ott. (askanews) – “La legge di Bilancio non deve prevedere aumenti di tasse per cittadini e imprese, né diretti né indiretti”. Lo ha chiesto il coordinatore di Alternativa popolare, Maurizio Lupi, presentando in conferenza stampa alla Camera le proposte di Ap per la prossima legge di Bilancio.
    Il filo che lega la proposta è il seguente, come spiegato ai giornalisti: meno tasse per famiglie e imprese, meno tasse sul lavoro, rilancio del turismo 4.0, periferie integrate uguale periferie sicure, riduzione del debito pubblico. “Per noi – ha sottolineato Lupi – la famiglia è al centro: la lotta alla povertà passa attraverso il primo grande ammortizzatore sociale, che è la famiglia. Anche quest’anno 600 milioni di euro andranno a sostegno delle famiglie’. Tra le priorità – ha aggiunto – c’è anche l’impresa. Per noi il reddito di cittadinanza è una enorme stupidata, il lavoro lo dà l’impresa. Poi bisogna insistere sulle privatizzazioni”.

    Leggi le nostre proposte sulla Legge di Bilancio: AP proposte Legge Di Bilancio