• Antonino Minardo

    #Migranti, Minardo: Necessaria istituzione presidi sanitari speciali per controlli immediati e più approfonditi

    È necessaria ed opportuna l’istituzione di presidi sanitari speciali organizzati sui luoghi di maggiore affluenza di sbarchi dei migranti come Pozzallo ed invito il Governo a prestare più attenzione ed avere maggiore sensibilità riguardo le problematiche legate ai controlli sanitari che scaturiscono dall’emergenza a tutela della salute degli operatori, dei cittadini e nel rispetto di territori a forte rilevanza turistica che potrebbero subire effetti negativi dal poco impegno al riguardo”. E’ quanto afferma il deputato di Alternativa popolare Nino Minardo.

    “La Sicilia ed in particolare la provincia di Ragusa – prosegue – presentano le maggiori problematiche per la ricezione dei migranti, per cui occorre un’implementazione dei controlli sanitari soprattutto per gli operatori che ogni giorno svolgono la loro attività confrontandosi con i migranti che provengono dagli Stati africani e dei quali non si conosce il loro effettivo stato di salute. Se i nostri operatori garantiscono il diritto alla salute ai migranti è doveroso che il Governo faccia il possibile per garantirlo agli operatori sanitari che accolgono ogni giorno centinaia di profughi. Una problematica che porrò nuovamente all’attenzione del Governo chiedendo anche, nell’ambito delle sue competenze, di implementare gli uffici delle Asp presenti nei luoghi di maggior approdo dei migranti come i porti di Pozzallo e di Augusta, con l’aumento delle risorse economiche alla Regione per consentire l’istituzione di veri e propri presidi sanitari organizzati e dotati di requisiti che consentano di fare immediati controlli sanitari più approfonditi ed evitare spiacevoli contagi”, conclude Minardo.

  • minardo1

    Minardo: Bene #Lorenzin su ospedali #Modica, #Ragusa e #Vittoria

    Il Ministero della Salute “corregge” un’altra discordanza contenuta nel piano sanitario della rete ospedaliera regionale della Sicilia che poco fa ha approvato definitivamente. Un altro refuso che, immediatamente dopo il parere favorevole al documento dalla commissione sanità all’Ars, ho segnalato insieme al sindaco di Modica Ignazio Abbate, con una nota inviata lo scorso venerdì al Ministro Lorenzin e che tempestivamente ha rivisto dando parere favorevole e inserendo una specifica prescrizione. Si tratta dell’attivazione di 8 posti letto di astanteria o meglio conosciuti di osservazione breve intensiva al pronto soccorso, non previsti stranamente dalla nuova rete ospedaliera deliberata alla Regione, fattore che confliggeva innanzitutto con i numeri, con i posti letto invece previsti per Ragusa e Vittoria e con l’elevazione del pronto soccorso a Dea, dipartimento emergenza, di primo livello. Un altro buon risultato raggiunto in extremis grazie all’intervento del Ministro Lorenzin che ha immediatamente ovviato a questa ulteriore “difformità”. In definitiva un piano che erige gli ospedali riuniti di Modica e Scicli a spoke, rispetto alla assurda prima ipotesi che prevedeva il declassamento voluto dalla regione ad ospedale di base, che guadagnano gli 8 posti di OBI, 10 di neurologia e 4 di oncologia al Maggiore e 10 di medicina al Busacca e perdono il reparto di malattie infettive. Avere tre spoke in provincia di Ragusa deve significare una cosa in assoluto: assicurare a tutti i cittadini, ovunque si trovino, una tempestiva ed efficace assistenza, specie nelle ipotesi di patologie acute gravi, a tutela della loro vita e della loro salute, ciò sarà possibile solo se si riesce sin da subito ad attuare il piano seguendo le linee programmatiche al fine di equilibrare l’offerta sanitaria. Ringrazio Beatrice Lorenzin, ministro della salute, per l’attenzione prestata all’ospedale della mia città e per aver contribuito in maniera risolutiva e determinata ad evitare ciò che sarebbe apparso uno scippo ingiustificato e senza un valido motivo. Così in una nota il deputato di Alternativa popolare, Nino Minardo.

  • disabili siciliaindex

    MINARDO: IN #SICILIA SITUAZIONE #DISABILI GRAVE, IL MINISTERO INTERVENGA

    “Non è accettabile essere letteralmente travolti ogni giorno dalle cronache di stampa che raccontano dei disabili in Sicilia in una situazione disperata: senza servizi e senza diritti. E’ inammissibile che la nostra regione appaia continuamente inadempiente sulla questione e poco seria. Immobilismo ed inefficienza non troveranno mai le soluzioni per tutelare, aiutare e soprattutto “RISPETTARE”, la dignità dei disabili. Ho chiesto al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, una verifica ispettiva sullo stato dei servizi erogati dalla Regione visto che presentano gravi criticità, denunciate e gridate più volte dagli interessati.” Così in una nota il deputato di Alternativa popolare, Nino Minardo. Che prosegue : “Sono parecchie le cose da verificare. Il problema sembra non siano le risorse economiche in quanto ci sarebbero 500 milioni disponibili per essere spesi ma non esiste una progettualità immediata e sensata per farlo. Tra l’altro, a quanto pare, risultano spese solo le risorse economiche del 2013 , mentre a decorrere dal 2014 in poi i servizi per i disabili non sarebbero mai stati resi effettivi. A questo aggiungo quanto ho denunciato qualche settimana fa, ovvero la mancata riscossione dei fondi statali già stanziati ed assegnati al Fondo per le non autosufficienze. Si tratta di ben 32,6 milioni di euro : risorse che le famiglie siciliane con disabili a carico avrebbero dovuto impiegare in prestazioni, servizi ed interventi vari; disfunzione scaturita dalla mancata presentazione della programmazione richiesta. Si tratta di una grave mancanza che pregiudica i diritti dei disabili a cui vanno offerti progetti che possano favorirli. Per questi motivi mi sono rivolto al Ministro competente per avviare un controllo effettivo sulle criticità che riguardano la Regione Sicilia per garantire le prestazioni dei diritti sociali che competono ai disabili e alle loro famiglie,” conclude Minardo.
     
  • img_6951.jpg

    MINARDO: SI RICONOSCANO DEFINITIVAMENTE I RISARCIMENTI AGLI SPECIALIZZANDI

    Garantire il dovuto risarcimento a tutti i medici ammessi alle scuole di specializzazione universitarie in medicina dall’anno accademico 1992/1993 all’anno accademico 2005/2006. E’ quanto ho chiesto al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, dopo essere stato sollecitato da diversi medici che reclamano la chiusura del contenzioso che si trascina da anni vista la mancata corresponsione dei rimborsi per l’attività prestata nonostante la normativa europea.” Così in una nota il deputato di Alternativa popolare, Nino Minardo che prosegue : “Sono state numerose, infatti, le direttive europee a cui lo Stato italiano avrebbe dovuto adeguarsi anche nei confronti di quanti stavano già frequentando il corso di specializzazione e che non ha fatto. Ritengo giusto che questa annosa vicenda sia chiusa una volta per tutte e che, in modo equo, consenta i dovuti riconoscimenti economici a tutti i medici ammessi alle scuole di specializzazione universitarie garantendo loro i diritti acquisiti”, conclude Minardo. 
    Roma, 22 marzo 2017

  • minardo2

    #DLTERREMOTO, MINARDO: STATO DIA SEGNALE VICINANZA A #SICILIANI

    “Prosegue l’esame in Commissione Ambiente alla Camera del DL Terremoto recante nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Nell’ambito del provvedimento è stato previsto un emendamento del relatore per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato ed alle attività economiche e produttive relativamente agli eccezionali eventi atmosferici verificatisi nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria nella seconda decade del mese di gennaio 2017. All’interno di questo atto emendativo ho presentato un subemendamento per estendere alla Sicilia i benefici derivanti dal Dl in questione a sostegno delle famiglie colpite dall’alluvione che si è abbattuta nell’isola, in particolare in provincia di Ragusa, il 22 e 23 gennaio scorso.” Lo dichiara il deputato di Area popolare, Nino Minardo che prosegue : ” Non si possono escludere tanti siciliani che hanno subito danni alle loro abitazioni e alle loro attività ed il subemendamento presentato a mia prima firma va nella direzione del sostegno ai privati al fine di consentire loro di ricostruire le proprie abitazioni e le piccole imprese artigianali, commerciali e zootecniche messe in ginocchio dalle avversità atmosferiche. È necessario ed urgente un segnale tangibile di attenzione e di vicinanza da parte dello Stato nei confronti di quei siciliani che loro malgrado si trovano in difficoltà perché dopo anni di sacrifici e lavoro in poche ore hanno visto distrutte le loro case e affossate le loro attività”, conclude Minardo.
     
  • minardo1

    Minardo: Accogliere emendamenti al #Dlterremoto per i danni maltempo e uffici giudiziari

    “Inizia martedì l’esame in commissione Ambiente della Camera dei due emendamenti a mia prima firma al decreto legge recante nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Si tratta di due proposte emendative che rappresentano un sostanziale sostegno ai territori e alle collettività, che avranno il supporto, in sede di esame così come da impegno preso dal capogruppo di Area Popolare, Maurizio Lupi, di tutto il gruppo al fine di dare risposte immediate alle istanze dei cittadini e delle categorie interessate. Si tratta dell’emendamento che autorizza una spesa di 15 milioni di euro per interventi a favore dei privati che hanno subito danni, a causa del maltempo del gennaio scorso, agli immobili di edilizia abitativa e ad uso produttivo, ai servizi pubblici e privati nonché la riparazione ed il ripristino dei beni mobili strumentali alle attività produttive, industriali agricole o zootecniche, commerciali, artigianali turistiche e professionali compreso il rifacimento dei caratteristici muri a secco in alcuni casi spazzati via dalla furia dell’acqua. Sarebbe una bella boccata d’ossigeno ed un segnale di vicinanza a tante famiglie che si trovano in gravi difficoltà non solo perché hanno le loro abitazioni compromesse e a rischio, ma anche perché molte di queste hanno completamente perso la propria attività”. E’ quanto dichiara il deputato di Area popolare Nino Minardo, vicepresidente della commissione Attività produttive della Camera.

    “L’altro emendamento riguarda la messa in sicurezza antisismica degli uffici giudiziari, in modo tale da agevolare la loro attività senza rischi e pericoli. Nei casi in cui un edificio sia dichiarato non in regola con la vigente normativa in materia di prevenzione antisismica, il ministro della Giustizia può disporre l’utilizzo anche temporaneo di un’altra struttura, anche se ubicata in comune diverso, purché nel medesimo circondario giudiziario, preferenzialmente utilizzando le strutture già destinate a questa funzione rimaste inutilizzate a seguito del processo di revisione delle circoscrizioni giudiziarie. Anche in questo caso – prosegue Minardo – la proposta emendativa risolverebbe una questione che interessa la provincia di Ragusa relativamente al tribunale del capoluogo non sicuro e a rischio sismico e che in fase di messa in sicurezza potrebbe essere ospitato nel nuovo, funzionale e sicuro ex tribunale di Modica”.

  • minardo2

    MINARDO: PRESENTATI AL #DLTERREMOTO DUE EMENDAMENTI A FAVORE POPOLAZIONE #SICILIA

    “Due emendamenti presentati a prima firma dell’on. Nino Minardo al DL recante nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. “Come già annunciato qualche settimana fa, una proposta emendativa riguarda lo stanziamento di risorse per i danni causati dal maltempo che si è abbattuto in Sicilia lo scorso mese di gennaio e che ha provocato danni, principalmente in provincia di Ragusa dove il comune più colpito è stato Modica“, spiega il deputato di Area popolare. “L’emendamento autorizza una spesa di 15 milioni di euro per interventi a favore dei privati che hanno subito danni agli immobili di edilizia abitativa e ad uso produttivo, ai servizi pubblici e privati nonché la riparazione ed il ripristino dei beni mobili strumentali alle attività produttive, industriali agricole o zootecniche, commerciali, artigianali turistiche e professionali compreso il rifacimento dei caratteristici muri a secco in alcuni casi spazzati via dalla furia dell’acqua. Come riferito in precedenza -prosegue l’on.Minardo- c’è l’impegno dell’on. Lupi, capogruppo di Area Popolare, del sostanziale sostegno all’atto emendativo da tutto il partito.” L’altro emendamento a firma dell’on. Minardo riguarda la messa in sicurezza antisismica degli uffici giudiziari cosicché venga agevolata la loro attività senza rischi e pericoli. Nei casi in cui un edificio sia dichiarato non in regola con la vigente normativa in materia di prevenzione antisismica, il Ministro della Giustizia può disporre l’utilizzo anche temporaneo di un’altra struttura, anche se ubicata in comune diverso, purché nel medesimo circondario giudiziario, preferenzialmente utilizzando le strutture già destinate a questa funzione rimaste inutilizzate a seguito del processo di revisione delle circoscrizioni giudiziarie. “Una proposta che, se attuata, evidenzia l’on. Minardo, non comporta esborso di risorse da parte dello Stato e nel contempo vengono scongiurate le probabili, tragiche conseguenze per le centinaia di utenti e lavoratori che, quotidianamente, accedono in un edificio inadeguato ed esposto a crisi strutturale.”
     
  • minardo1

    MINARDO: CON IL SOTTOSEGRETARIO AI #TRASPORTI #VICARI VERIFICA LAVORI AUTOSTRADALI #SICILIA

    A distanza di un anno il Sottosegretario alle infrastrutture, Simona Vicari, torna in provincia di Ragusa. Lunedì, accompagnata dal deputato di Area popolare Nino Minardo, effettuerà un altro sopralluogo tecnico ai cantieri del II tronco dell’autostrada Sr-Rg-Gela, lotti 6,7,8 Rosolini – Modica. Un’ispezione voluta dall’on. Nino Minardo per verificare lo stato dell’arte dei lavori che vanno avanti nonostante lo stop, qualche settimana fa, a causa dei mancati pagamenti alle ditte che operano nei suddetti cantieri. “In questo modo, dichiara l’on. Minardo, si avrà maggiore contezza di quanto ancora c’è da fare per il completamento di questo tratto autostradale, unico in provincia di Ragusa e che rappresenta un potenziamento logistico importante per la zona sud-orientale della Sicilia. Alle 11.00 si inizierà con il saluto del Sottosegretario alle maestranze e alle imprese presso gli uffici di cantiere e direzione siti allo svincolo di Rosolini con lo scopo di dare un chiaro segnale di vicinanza e attenzione da parte dello stato e del governo su questa infrastruttura. A seguire i sopralluoghi nei cantieri del Viadotto Salvia, della galleria Mandriavecchia e presso lo svincolo di Modica”, conclude Minardo.

     
  • Antonino Minardo

    Minardo: Accolto odg tutela piccoli #risparmiatori. #DlBanche

    La Camera dei Deputati ha dato parere favorevole all’odg presentato dal parlamentare di Area popolare Nino Minardo al decreto legge sulla tutela del risparmio nel settore creditizio. “Si tratta di norme – spiega Minardo – volte a rafforzare, attraverso un intervento dello Stato in via precauzionale, la patrimonializzazione di alcuni istituti bancari al fine di un loro reingresso nel mercato. L’odg riguarda la tutela dei piccoli risparmiatori e il sostegno al personale delle banche in vista della riorganizzazione degli istituti bancari a livello locale che potrebbe comportare ripercussioni sul tessuto economico produttivo dei territori e soprattutto sui livelli occupazionali”.

    “E’ opportuno, infatti – aggiunge Minardo – avviare politiche attive di sostegno per il personale delle banche che nel caso di esubero non sia danneggiato dalle ristrutturazioni bancarie salvaguardando i livelli occupazionali dei territori dove operano gli istituti. Nel contempo è importante favorire la trasparenza nella vendita dei prodotti bancari soprattutto quelli relativi ai piccoli risparmiatori”.

  • minardo2

    MINARDO: FAVORIRE CREAZIONE #STARTUP IN RAPPORTO CON LE #UNIVERSITA’

    Un contributo importante per evitare la fuga dall’Italia dei “nostri cervelli” che quotidianamente emigrano all’estero per avere maggiori opportunità economiche e di prestigio che i paesi europei e mondiali offrono ai ricercatori. E’ l’obiettivo della proposta di legge presentata dal deputato di Area popolare Nino Minardo che reca disposizioni per favorire la costituzione di start-up innovative in rapporto con le nostre università che così assumerebbero un ruolo strategico aumentando il potenziale innovativo di un territorio. “Tutto ciò costituisce, spiega Minardo, un importante collegamento pubblico-privato per sviluppare piccole imprese inedite nei settori della tecnologia avanzata che può diventare uno dei settori trainanti della nostra economia. I nostri ricercatori che sono apprezzati in tutto il mondo molte volte vanno a svolgere la loro attività all’estero confermando la loro preparazione spogliando così il nostro Paese di risorse importanti e prestigiose.

    La mia proposta di legge prevede quindi l’istituzione di un Fondo economico presso il Ministero dell’ istruzione dell’ università e della ricerca che permette il finanziamento di start up innovative formate sia da giovani laureati che da ricercatori o professori universitari che vogliano impegnarsi ed intraprendere la loro attività in settori economici di alta tecnologia. Il Ministero, pertanto, fornisce ai giovani il supporto economico e tecnico per realizzare gli obiettivi. E’ necessario, infatti, che anche nel nostro Paese avvenga un collegamento tra università (settore ricerca) ed i giovani laureati che vogliano intraprendere una libera attività privata apportando le loro conoscenze e le loro attitudini in piccole aziende all’avanguardia in settori come quelli delle conoscenze scientifiche e tecnologiche. Questa proposta di legge vuole quindi offrire un contributo al dibattito sulla ricerca del nostro Paese che difetta non per la qualità del “ materiale umano”, ma per la quantità delle risorse che le vengono assegnate. Pertanto attraverso le risorse previste da questo progetto di legge e attraverso le opere di consulenza tecnica offerte dalle università e dalla cabina di regia si potranno sviluppare quelle nuove “ idee” di impresa che tanto hanno funzionato nei paesi esteri,” conclude Minardo.