• Gianfranco Sammarco

    #NDRANGHETA, SAMMARCO: ARRESTO #MORABITO IMPORTANTE RISULTATO

     “L’arresto di Rocco Morabito è un segnale importante, ci fa capire quanto l’Italia sia impegnata nella lotta alla criminalità organizzata e non demorda neanche dopo 23 anni di ricerche. I miei complimenti vanno al Dipartimento della Pubblica Sicurezza italiano per lo straordinario impegno e per la sinergia con la polizia uruguaiana, indispensabile per portare a termine la missione”. Lo afferma il deputato di Ap Gianni Sammarco. “Ora Morabito sarà estradato in Italia e potrà finalmente scontare la sua pena- sottolinea Sammarco- il suo ruolo all’interno della cosca omonima era centrale come responsabile del traffico di cocaina dal Sudamerica a Milano. Siamo molto soddisfatti di aver inferto un colpo così importante alla ‘ndrangheta e di aver assicurato alla giustizia uno dei 5 latitanti più pericolosi in circolazione, ancora complimenti al capo della polizia Franco Gabrielli e al comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette”, conclude.
  • bianchi1

    #Ndrangheta, Bianchi: altro duro colpo a clan del Crotonese

     “La confisca di beni per 2,5 milioni al clan Arena è l’ennesimo duro colpa inflitto dallo Stato a una cosca che rappresenta da sempre una spina nel fianco del Crotonese. Il territorio si riappropria di un patrimonio che potra’ essere riutilizzato per il suo rilancio sul piano economico e turistico. Ringrazio, dunque, per l’ottimo lavoro svolto gli inquirenti, la Guardia di Finanza di Crotone e la Dda di Catanzaro”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al turismo e deputato di Alternativa popolare.

  • img_3721.jpg

    #Ndrangheta, Scopelliti: colpo importante confisca beni #Arena

    Un altro importante colpo alla malavita organizzata è stato assestato oggi dalla forze dell’ordine nei confronti di una delle cosche più potenti della ‘ndrangheta calabrese. La Guardia di Finanza di Crotone, sulla base delle indagini della procura di Crotone guidata da Nicola Gratteri, ha confiscato beni per circa 2,5 milioni di euro alla cosca Arena di Isola Capo Rizzuto e previsto misure cautelari per sei componenti della ‘ndrina”. Lo afferma, in una nota, la deputata Rosanna Scopelliti, di Alternativa popolare. “Ancora una volta – aggiunge – lo Stato fa prevalere la legge sulla criminalità organizzata, colpendola al cuore, perchè sono i traffici e quello che producono la vera forza delle mafie. Ancora grazie al lavoro intenso, ostinato e tenace delle nostre forze dell’ordine per ripulire l’Italia dal crimine”.

  • img_3721.jpg

    #Ndrangheta, Scopelliti: oggi duro colpo alle #cosche

    “Voglio fare i miei complimenti ai carabinieri e alla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria che questa notte hanno portato a termine una maxioperazione con 116 arresti in 24 clan storici. Le cosche in questione erano attive nel territorio calabrese ma anche al centro e nord Italia, e’ molto preoccupante vedere come il potere di queste associazioni si rafforzi ogni giorno di piu’. I nuovi approfondimenti investigativi hanno permesso di identificare gli autori di estorsioni, danneggiamenti e infiltrazioni in appalti pubblici e lavori privati, sintomatici di un capillare controllo del territorio da parte delle cosche, che oggi pero’ dovranno rialzarsi dopo aver subito un duro colpo. E non sara’ facile, perche’ Carabinieri e Polizia sono sempre pronti a proteggere i cittadini e il territorio. Grazie ancora alla squadra di Stato per questa ennesima vittoria”. Lo scrive in una nota Rosanna Scopelliti, parlamentare di Alternativa popolare.
  • Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #Ndrangheta, Bianchi: ennesimo successo contro malavita

    Sottosegretario Turismo: riprendiamoci nostro territorio

     “Calabria libera dalla ‘ndrangheta. La maxi operazione dei carabinieri del Ros del gruppo di Locri è l’ennesimo successo della continua e costante lotta dello Stato contro la malavita organizzata“. E’ quanto afferma in un comunicato stampa il sottosegretario al Turismo e deputato calabrese di Alternativa Popolare, Dorina Bianchi. “A loro va tutto il nostro ringraziamento e la nostra riconoscenza”. “Dobbiamo riprenderci il nostro territorio – prosegue il sottosegretario -. Le infiltrazioni e i danneggiamenti negli appalti pubblici e nei lavori privati perpetrati dalle cosche sono un danno enorme perche’ impediscono lo sviluppo e il rilancio del territorio”. “La ‘ndrangheta – conclude Bianchi – è un vero e proprio tappo per la nostra Regione, ma la sua sconfitta non è lontana ed episodi come quello di oggi rendono la meta ancora più vicina”.

  • Bianchibianchi2017-03-31-PHOTO-00004544

    #Ndrangheta, Bianchi: business rifiuti, decapitata ennesima cosca

     Stato vicino a cittadini e imprenditori onesti

    Ennesima cosca decapitata, ennesimo successo dello Stato. Rivolgo i miei complimenti alla Polizia di Stato di Reggio Calabria per l’operazione di oggi che ha portato al fermo dei due ex super latitanti Orazio De Stefano e Paolo Rosario De Stefano che erano ritenuti entrambi al vertice dell’omonima organizzazione”. A dirlo, in una nota, è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato calabrese di Alternativa popolare. E aggiunge: “Numerose sono le cosche che sono state finora decapitate in Calabria grazie alla vigile azione dello forze dell’ordine, della magistratura e dello Stato. Siamo vicini a cittadini e imprenditori onesti. Lottiamo con loro per riuscire a debellare il cancro della nostra regione e di tutto il Paese”.

  • img_3721.jpg

    Scopelliti: Arresto #RoccoBarbaro altra grande sconfitta della #criminalità calabrese

    Con l’arresto del plurilatitante Rocco Barbaro, oggi la ‘ndrangheta ha subito l’ennesima forte scossa alle fondamenta della propria organizzazione” dichiara Rosanna Scopelliti, deputata calabrese di Alternativa Popolare.

    “Un grande plauso per l’operazione portata a termine dagli uomini del gruppo di Locri e dal Comandante Toscani che, dopo due anni di indagini serrate, hanno assicurato alla Giustizia un altro ‘onorato’ boss della criminalità calabrese. La cattura di Barbaro restituisce respiro non solo alla Calabria ma anche alla Lombardia, dove la famiglia mafiosa aveva da tempo messo radici e da dove reggeva gli affari internazionali di spaccio e riciclaggi. Una grande vittoria per la squadra di Stato” conclude Scopelliti.

  • Dorina Bianchi

    BIANCHI: ARRESTO #FACCHINERI ENNESIMA VITTORIA STATO CONTRO #NDRANGHETA

    L’arresto del latitante Giuseppe Facchineri è un’ennesima vittoria dello Stato sulla malavita organizzata. Rivolgo i miei complimenti alle forze dell’ordine, in particolare ai carabinieri di Taurianova e allo Squadrone eliportato cacciatori di Vibo Valentia, per l’operazione di successo che hanno portato a termine”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato calabrese di Alternativa Popolare. “La Calabria – aggiungere – deve liberarsi dalla ‘Ndrangheta che, come un parassita, ne succhia la linfa vitale. Siamo sulla buona strada: numerose sono le cosche che sono state decapitate. Gli uomini e le donne oneste non sono soli in questa battaglia: lo Stato è con loro sempre e comunque”.

  • bianchi1

    Bianchi: vittoria dello Stato nei confronti della #criminalitàorganizzata

    L’arresto di Marcello Pesce, pericoloso boss della ‘ndrangheta ricercato da 6 anni, rappresenta un’altra vittoria dello Stato nei confronti della criminalità organizzata. Grazie al lavoro e alla tenacia delle Forze dell’Ordine e di tutti i soggetti impegnati nella lotta contro le mafie l’elenco dei latitanti sta diventando sempre più esiguo. Lo afferma in una nota il Sottosegretario al Mibact con delega al turismo Dorina Bianchi.

  • Rosanna Scopelliti

    Scopelliti: Arresto boss Pelle è ennesimo schiaffo a #ndrangheta

    “Esprimo la mia più viva soddisfazione per il lavoro svolto dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria che oggi, con l’arresto del pericoloso latitante Antonio Pelle, ha dimostrato ancora una volta che la Squadra di Stato è più forte della ‘Ndrangheta: la lista nera degli uomini di mafia, infatti, si assottiglia sempre di più”.

    È quanto dichiara la deputata calabrese di Area popolare e membro della Commissione parlamentare Antimafia, Rosanna Scopelliti.

    “L’incessante lavoro delle forze di Polizia, degli inquirenti e delle istituzioni continua a dare i suoi frutti e, nonostante utilizzino i più fantasiosi e tecnologici nascondigli, i ricercati vengono stanati uno dopo l’altro. Finalmente anche la ‘mamma’, il nomignolo col quale gli affiliati indicavano Pelle, capo del commando che portò alla strage di Natale di San Luca (RC) nel 2007, è stato assicurato alla Giustizia. Un mafioso in meno nella lista dei latitanti più pericolosi, uno schiaffo in più alla ‘Ndrangheta” conclude Rosanna Scopelliti.