• lupi1images

    Lupi: Assurdo vietato pregare in scuola, un atto di vero oscurantismo. #Palermo

    Il divieto di pregare per i bambini di una scuola elementare e dell’infanzia di Palermo è un atto censorio grave. Così come l’aver fatto rimuovere dall’istituto una statuetta della Madonna e un immagine di Papa Francesco. Una sbandierata laicità che si sente minacciata da dei bambini che pregano è una laicità ben fragile, disposta a parole a difendere e rispettare tutte le religioni e le culture tranne quella cattolica. Non credo sia questo il modello educativo fatto di divieti oscurantisti e incomprensibili di cui hanno bisogno i nostri figli. Qui non si tratta di usanze, né tanto meno accettiamo i risibili e inappropriati riferimenti nella circolare del dirigente scolastico a pareri dell’Avvocatura dello Stato sulle celebrazioni di atti di culto nella scuola. Qui parliamo della storia che ha fatto il nostro popolo, il nostro tessuto sociale e solidaristico, della nostra identità, quella a cui quei bambini vengono educati in famiglia. Come spiegare a quegli stessi bambini che il Papa che vedono in tv non è più degno di entrare neanche come immagine nella loro scuola? Credo che il ministro Fedeli abbia qualcosa da dire su un’idea così gretta della laicità della scuola”. Lo dichiara il coordinatore nazionale di Ap Maurizio Lupi.

  • statua falconeImage-1

    #STATUAFALCONE, GAROFALO: GESTO VILE DA CONDANNARE CON FERMEZZA

    “Io sono cresciuto con l’orgoglio di essere siciliano come Falcone e Borsellino e un gesto come quello fatto oggi è indegno, vile e merita di essere condannato con fermezza“. Così il deputato di AP, Vincenzo Garofalo.

  • dore_misuraca

    Misuraca: Altra bufera a Palermo, #grillini senza credibilità

    Nuove faide interne al M5S di Palermo? E dov’è la novità? Al di là del merito dell’ultima bufera che chiama in causa direttamente Ugo Forello, e sulla quale i grillini dovrebbero dare qualche spiegazione in più invece di trincerarsi dietro diffide e censure, ci chiediamo quale credibilità possano avere un movimento e un candidato che ogni giorno sono costretti a difendersi da pesanti accuse. Del resto, quanto avvenuto in altre amministrazioni grilline come Roma lo dimostra. Con il M5S alla guida di Palermo si rischia di avere un sindaco zoppo e di tornare alle urne dopo qualche mese. E’ chiaro che i palermitani si meritano altro”. Lo dichiara il deputato di Alternativa popolare Dore Misuraca.

  • palermo-1030x550

    Bosco: #Palermo nel 2018 offrirà il meglio. #Cultura

    La scelta di Palermo come capitale della cultura 2018 gratifica tutta la Sicilia. Le città italiane hanno un fascino particolare, ma sono poche quelle che esprimono un carisma unico. Fra queste c’e’ senza dubbio Palermo. Una citta’ che nel 2018 saprà offrire ai suoi visitatori quanto di meglio rappresenta”.  Lo dichiara Nino Bosco, deputato siciliano di Area popolare.

  • img_6301.jpeg

    BIANCHI: OTTIMI RISULTATI DA AGENZIE BENI CONFISCATI, BENE ALFANO SU SEDE PALERMO.

    “I dati forniti oggi dal ministro Alfano sui beni sequestrati alla mafia nel 2015 in Sicilia sono la testimonianza tangibile di come la lotta alle organizzazioni malavitose passi anche e soprattutto dall’aggressione ai loro patrimoni. L’ottimo lavoro portata avanti dall’Agenzia per i Beni confiscati deve procedere senza esitazioni, e a tal riguardo le parole del ministro dell’Interno che esclude la chiusura della sede di Palermo vanno nella giusta direzione. La Sicilia e altre regioni del Sud, purtroppo, sono l’avamposto della criminalità organizzata, non possiamo di privarle di nessuno strumento che permette una lotta serrata alle mafie. Non abbasseremo la guardia”. Lo dichiara il vice capogruppo di Area Popolare e componente della commissione Antimafia, Dorina Bianchi.

  • CROLLO VIADOTTO HIMERA TREMONZELLI AUTOSTRADA PALERMO CATANIA

    Pagano: Necessario stato di emergenza e commissario straordinario

    Il Governo domani nel Cdm ha la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza per la frana del viadotto sull’A19 Palermo-Catania. La situazione continua a essere drammatica, la viabilità è compromessa con tempi di percorrenza triplicati e costi lievitati. L’auspicio è che l’apprezzato sopralluogo di Delrio in Sicilia non rimanga un gesto isolato, perché a quel punto subentrerebbe frustrazione tra i cittadini”. Così il deputato nazionale di Ncd Alessandro Pagano.

    “Per questo continuiamo a insistere sulla necessità di un commissario straordinario, con ampi poteri, per effettuare tutti gli interventi necessari in tempi brevi e certi. Il principale collegamento tra Catania e Palermo – prosegue Pagano – va infatti ripristinato quanto prima. Ne è prova il fatto che gli amministratori sono in subbuglio, mentre gli imprenditori privati sono al lavoro per costruire a proprie spese bretelle di collegamento secondarie e i cittadini non ne possono più tra assurde aliquote fiscali e servizi pubblici ormai pressoché inesistenti. Bisogna agire in fretta”, conclude il parlamentare di Ncd.