• tancredi

    #Lavoro, Tancredi: Su taglio #cuneofiscale strutturale giusta direzione marcia Governo

    Taglio del cuneo fiscale strutturale e un occhio di riguardo anche per gli over 50, non solo per i giovani. Durante il question time abbiamo avuto conferma dal ministro Poletti che la direzione di marcia intrapresa dal Governo per la prossima legge di Bilancio è quella auspicata da Alternativa popolare. E’ chiaro che oggi servono interventi strutturali nel tempo tali da dare un segnale di fiducia duratura, le imprese infatti hanno bisogno del medio periodo per organizzarsi e poter assumere. Il tutto all’interno di uno scenario virtuoso, in cui i dati dell’economia danno ragione alle politiche del Governo, in materia di occupazione e produzione industriale solo per fare un esempio, e mentre la stessa Bce ha riconosciuto l’impatto positivo del bonus 80 euro sui consumi e quindi sul potere di acquisto delle famiglie”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi, intervenendo durante il question time alla Camera con il ministro Poletti.

  • marotta

    Marotta: Ok impegno #Orlando su #equocompenso, ora accelerare iter legge

    “E’ sicuramente positivo l’annuncio del ministro Orlando che il ddl sull’equo compenso vedrà la luce entro la fine della legislatura e che rimane, quindi, un preciso impegno del governo. Per questo ci aspettiamo che in Cdm ci possa essere un’accelerazione, considerato che il testo presentato dal Guardasigilli è fermo da nove mesi nei cassetti dell’Esecutivo”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Giustizia alla Camera, Nino Marotta, intervenuto in risposta al ministro Orlando durante il question time nell’Aula di Montecitorio.

    “Si tratta di una legge di estrema importanza per i professionisti e soprattutto per i giovani. Siamo tutti consapevoli, infatti, che spesso quando ci si avvia alla professione ci si trova di fronte a tariffe onorarie tali da non consentire di sopravvivere. Addirittura a volte i cosiddetti clienti ‘forti, banche e assicurazioni, chiedono ai giovani professionisti di anticipare le spese. E’ chiaro che a queste condizioni non ci sarà per loro alcuna possibilità di intraprendere una seria e proficua attività professionale, così come di perfezionare la formazione e la propria qualificazione, necessarie soprattutto nella professione di avvocato”.

  • Lupi

    Lupi: Governo vigili su asset strategici. #Generali

    Il Governo vigili sugli asset strategici del Paese, rafforzando i poteri messi a disposizione dalla legge per garantirne il controllo. In merito siamo preoccupati dai rumors di una possibile acquisizione di Assicurazioni Generali ad opera del gruppo francese di Axa

    L’esecutivo si sta muovendo bene, ma ci aspettiamo la massima attenzione, al di là delle rassicurazioni ricevute”. E’ quanto dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare, intervenuto durante il question time alla Camera.

    “Generali è il terzo gruppo industriale italiano con 113 miliardi di fatturato, controlla le grandi partecipazioni e le spine dorsali dell’industria del nostro paese. Noi siamo un gruppo liberale aperto ovviamente all’attrazione degli investimenti, nell’epoca della globalizzazione, ma, allo stesso tempo, sappiamo che sulla tutela degli asset strategici si fonda la forza del nostro Paese. Il Governo, dunque, continui a fare la propria parte”.

  • lupi_aula

    Lupi: Alfano chiaro su termini notifica multe, Comuni non facciano cassa

    “Sul caso della notifica delle multe il ministro Alfano è stato chiaro: il termine di cinque giorni per eseguire il pagamento, al fine di fruire dello sconto del 30 per cento, decorre dal momento in cui il cittadino “ha conoscenza legale dell’atto”. Da parte del Governo e del Parlamento, quindi, una linea comune e un esplicito messaggio ai Comuni: le multe non sono uno strumento a disposizione per aumentare gli introiti e per sanare i deficit di bilancio, ma uno strumento per far rispettare il codice della strada”. Così Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare, durante il question time alla Camera. “E’ chiaro che è una sconfitta se il numero delle multe aumenta, non certamente un successo. E invece – prosegue Lupi – continuiamo a vedere tentativi da parte del Comuni di vessare l’automobilista proprio nella speranza che commetta l’infrazione. I Ministeri dell’Interno e dei Trasporti fanno bene ad andare avanti nella direzione della prevenzione, dell’educazione e della formazione. Anche perché la sicurezza stradale è uno dei più importanti obiettivi che dobbiamo perseguire, per evitare vittime e disagi sociali. In merito – conclude il capogruppo di Ap – la linea del Governo è condivisa non solo dal nostro gruppo ma, sono certo, da tutto il Parlamento”.

  • bianchi_ncd

    BIANCHI: URGENTE INTERVENTO SU RISCHIO IDROGEOLOGICO. QUESTION TIME AL MINISTRO

    Bianchi: La mitigazione del rischio idrogeologico e la manutenzione del suolo e dei corsi d’acqua sono emergenze sulle quali bisogna intervenire anche alla luce dei recenti avvenimenti di cronaca. È necessario che, oltre a quanto previsto nel decreto competitività, il ministro Galletti adotti ulteriori strategie, a partire dal 2015, per far fronte a questo fenomeno.

     Il ministro Galletti, ha annunciato, già qualche mese fa, che è allo studio del ministero un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico che durerà 10/15 anni. A che punto ci troviamo? È evidente la necessità di accelerare, in modo da non dover gestire solo l’emergenza ma riuscire a pianificare interventi di medio-lungo periodo.

  • 20140618-134438.jpg

    GAROFALO: QUESTION TIME AD ALFANO SU ALLARME CITTADINI UE JIHADISTI

    Roma, 18 giugno 2014. “Come intende affrontare in Italia, il Ministro Alfano, il fenomeno dei 2 mila e trecento cittadini dell’Unione Europea jihadisti che si arruolano tra le fila dei ribelli al regime Assad? Possono esserci da noi riflessi in merito? Prevede un coordinamento con le Autorità competenti degli altri Stati dell’Unione?” È quanto chiede Vincenzo Garofalo, deputato del Nuovo Centrodestra, nel Question Time rivolto al Ministro Alfano e che verrà discusso oggi in Aula alla Camera dei Deputati.

    “Si tratta – continua Garofalo – di un fenomeno che desta molte preoccupazioni. La Francia è il Paese più colpito. Gli arruolati utilizzano internet e i social network. Preoccupa molto la scoperta di atteggiamenti di forte radicalismo religioso tra ragazzi integrati nella società e i rischi di proselitismo terroristico”.

  • aa_piano_roma_sicura7

    OGGI QUESTION TIME CON MAURIZIO LUPI E ANGELINO ALFANO

    A partire dalle 15.00 il consueto appuntamento con il Question Time trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall’Aula di Montecitorio.

    Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, risponderà ad interrogazioni sulle misure per il rilancio del settore delle infrastrutture e sulle iniziative per riportare le infrastrutture strategiche nell’ambito della competenza esclusiva statale; sulle iniziative per la piena operatività dell’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, risponderà ad interrogazioni sulle iniziative in merito alla destinazione dell’otto per mille dell’Irpef per interventi in materia di edilizia scolastica; sulle iniziative per la deduzione dal reddito imponibile delle spese sostenute per l’Imu relativa agli immobili utilizzati per attività produttive, sia ai fini Ires sia ai fini Irap; sulle iniziative per la riduzione dell’imposta di registro sugli atti relativi ad immobili posti in essere da organizzazioni non lucrative di utilità sociale; sulle modalità di recesso previste nei contratti stipulati tra Sisal entertainment e singoli esercenti per il servizio di comodato e connessione degli apparecchi di gioco; sull’agenda di politica economica da elaborare nell’ambito del semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea.

    Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, risponderà ad interrogazioni sulle iniziative per assicurare un’adeguata protezione agli amministratori di Benestare (Reggio Calabria) e di Marano Marchesato (Cosenza) oggetto di atti intimidatori; sulle iniziative per garantire la tutela dei minori nell’utilizzo dei social network; sulle misure per aumentare la sicurezza di Roma capitale, anche con riferimento al cosiddetto “piano Roma sicura”.

    Interverrà l’on. Dorina Bianchi in merito al “Piano Roma Sicura”, presentato lo scorso 19 maggio 2014, per conoscere quali siano nello specifico le misure ed i tempi previsti per aumentare la sicurezza della Capitale.