• marotta

    Marotta: Bene boom #occupazionefemminile, ora priorità #giovani al #Sud

    “I dati Istat sul lavoro sono molto incoraggianti. Dimostrano che la strada intrapresa in questi anni con le riforme approvate dai governi da noi sostenuti, tra cui il Jobs Act, è quella giusta. Tra gli indicatori più significativi va sottolineato senza dubbio il record dell’occupazione femminile e, in particolare, il boom delle imprese rosa al Sud, come evidenziato da Confcooperative. Un dato che conferma le spiccate potenzialità imprenditoriali delle donne, agevolate anche da misure sempre più favorevoli, e che può rappresentare un input anche per i giovani”. È quanto dichiara il deputato di Ap Nino Marotta.
    “Sappiamo bene infatti, anche da quanto emerso oggi, che i punti sui quali è necessario investire maggiormente sono proprio l’occupazione giovanile e il Sud, soprattutto per evitare quella fuga di capitale umano che rischia di impoverire sempre di più e rendere sempre meno competitivo il Mezzogiorno. La capacità organizzativa delle donne può essere un esempio – continua Marotta – ma il nostro obiettivo è potenziare gli interventi per favorire le assunzioni dei giovani, possibilmente a tempo indeterminato, nelle regioni meridionali, confidando nel fattore turismo quale forte leva attrattiva e quindi vero volano economico per tutto il Sud. Siamo ben lieti che da parte di esponenti del Governo in queste ultime ore, tra cui il ministro Calenda, siano venuti forti segnali in questo senso con interventi da inserire nella prossima legge di Bilancio, come il taglio del costo del lavoro. Così come risultano fondamentali gli investimenti pubblici al Sud. C’è ancora tanto da fare, i presupposti ci sono tutti per continuare a fare bene”.
     
  • Gioacchino Alfano

    #SUD, G. ALFANO: OTTIMI DATI #CAMPANIA FRUTTO POLITICHE GOVERNO E REGIONE

    “L’ottima performance della Campania, come emerge dai dati Svimez, conferma che le politiche del Governo in combinato disposto con la buona amministrazione della Regione hanno dato risultati incoraggianti. Dobbiamo continuare su questa strada, puntare sul Mezzogiorno con investimenti mirati e produttivi, stimolare l’occupazione e riusciremo a superare quel gap tra nord e sud che diventerà solo un vecchio clichè”. A dirlo è Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore regionale in Campania di Alternativa Popolare.

    “Le eccellenze campane – aggiunge – sono un fiore all’occhiello dell’imprenditoria italiana e per questo vanno incentivate. Provvedimenti come il decreto Sud, con la concessione di un credito di imposta per l’imprenditoria giovanile al Sud, vanno nel verso giusto. La condizione di arretratezza del Sud è la conseguenza di fallimentari politiche assistenzialiste e clientelari che non hanno stimolato lo sviluppo. Noi invece puntiamo a una maggiore presenza dello Stato e a politiche di sviluppo”.
  • Raffaello Vignali

    #dlSud, Vignali: Nuovi criteri finanziamento #università sono assistenzialismo

    “I nuovi criteri di ripartizione del Fondo di Finanziamento Ordinario delle Università per la parte relativa ai costi standard, sono assistenzialismo e negazione del merito. Cosa c’entrano la dotazione infrastrutturale della regione di appartenenza o il reddito medio della popolazione della regione stessa (e non degli studenti) con i costi che l’università sostiene per la formazione? Se uno studente di econometria lo sostenesse a un esame sarebbe bocciato. È disonesto e ipocrita costruire artificialmente indicatori per finanziare l’inefficienza e penalizzare chi è virtuoso: il Sud crescerà premiando il merito, non proseguendo con le politiche assistenzialistiche. Così non si aiutano certamente gli studenti”. Lo dichiara il deputato di Alternativa popolare, Raffaello Vignali.
  • garofaloIMG_1104-0

    Garofalo: Ok Cdm, ma al #Sud servono anche misure per gap infrastrutturale

    “Da sempre chiediamo che il Sud sia considerato una priorità nell’interesse di tutto il Paese. La notizia delle misure approvate dal Cdm non possono che essere accolte favorevolmente. Bisogna creare infatti le condizioni perché il Mezzogiorno possa competere con le altre aree del Paese e contribuire, quindi, alla ripresa. Però, se fermare la fuga dei giovani e ‘utilizzare’ le loro competenze al Sud è una strada vincente, non meno importante – anzi di più – è puntare ad un ammodernamento dell’intero quadro infrastrutturale. Ovvero: Alta velocità ferroviaria in tempi brevi e collegamento stabile nello Stretto di Messina. Non si può prescindere da ciò. Gli aiuti fiscali (Zes) e gli incentivi al lavoro da soli non possono azzerare il divario infrastrutturale. Questo ce lo chiedono le persone che vivono al Sud e le imprese che vogliono rimanere e investire al Sud”. E’ quanto dichiara Vincenzo Garofalo, deputato di Ap e vicepresidente della commissione Trasporti alla Camera.

  • calabrò

    Calabrò: Riparto FSN, apertura verso deprivazione ottima notizia. #sanità

    Qualcosa si muove e in meglio per la sanità delle Regioni del Sud. L’approvazione all’unanimità del riparto del fondo sanitario, raggiunto solo grazie a un correttivo che non ha tenuto conto solo del dato anagrafico penalizzante per la giovane Campania, indica l’inizio della caduta di veti contro il criterio della deprivazione socioeconomica“.

    E’ quanto afferma Raffaele Calabrò, capogruppo Ap in Commissione Affari Sociali della Camera.

    “L’istituzione di un tavolo di esperti dedicato allo studio di criteri che tengano conto di indice di mortalità e condizioni socioeconomiche nella distribuzione di risorse destinate alla sanità rappresenta il primo segnale concreto di cambiamento – prosegue Calabrò -. Al gruppo di esperti l’appello di portare a termine quanto prima i lavori, dalla loro parte hanno d’altronde già una solida letteratura scientifica internazional”.

  • marotta

    MAROTTA: SU #LAVORO #GIOVANI E #SUD CLASSE POLITICA ASCOLTI PAROLE PAPA E CAPO STATO.

    Sull’emergenza lavoro e sulla questione Sud ancora una volta giungono, forti e autorevoli, moniti al di fuori del Parlamento. La dimostrazione che la classe politica stenta a dare risposte pienamente esaustive alle esigenze del Paese. Una società giusta si misura dalle opportunità offerte alle nuove generazioni: come non condividere queste parole. Sul lavoro giovanile il Presidente della Repubblica e il Papa hanno tracciato il vero calendario degli impegni che la politica deve affrontare nei prossimi mesi. Senza un pieno recupero del Mezzogiorno, senza la riduzione del gap con il Nord soprattutto sul piano occupazionale, non riusciremo mai ad agganciare e consolidare la crescita di tutto il Paese. Personalmente, da uomo del Sud, sono fiducioso che già questo Governo riuscirà a dare un’accelerazione a questi problemi. Basta farlo lavorare”. Lo dichiara il deputato di Area popolare Nino Marotta.

  • Antonino Minardo

    Minardo: Paese non si può bloccare, #Sud e #giovani attendono risposte

    Le preoccupazioni del ministro Lorenzin sono pienamente condivisibili. Il nostro paese, con tutti i problemi che lo attanagliano, non può permettersi instabilità, né tantomeno un salto nel buio. Oltre alle emergenze elencate dal ministro, non possiamo dimenticare i giovani, il lavoro e il Sud che sono tra le principali priorità ad oggi che il Governo deve affrontare”. Lo afferma in una nota il deputato di Area popolare Nino Minardo.

    “Ricordo infatti che negli ultimi anni, nonostante gli sforzi, gli incentivi e le misure normative approvate, si è solo in parte attenuata l’emorragia occupazionale, soprattutto nel Mezzogiorno e in Sicilia. E’ chiaro che di fronte questo scenario, dopo mesi di dura campagna referendaria, non possiamo permetterci un Governo come un’anatra zoppa né tantomeno che il Paese si blocchi per una continua ed estenuante campagna elettorale. Tra l’altro con questa legge elettorale non avremmo alcuna garanzia di governabilità, anzi tutt’altro, col rischio di dover tornare alle urne a stretto giro. Si faccia dunque velocemente la riforma elettorale, si armonizzino i due sistemi vigenti come richiesto dal presidente Mattarella e si utilizzi il tempo a disposizione per dare risposte al Paese, in tempi brevi”.

  • Raffaello Vignali

    Vignali: Servono interventi urgenti su #Sud, lavoro #giovani e mercato immobiliare. #Fmi

    Il taglio delle stime del Pil da parte del Fmi, ma soprattutto la situazione dell’economia reale richiede interventi di politica economica urgenti da parte del Governo“. Lo afferma Raffaello Vignali, capogruppo di Area Popolare in commissione Attività produttive della Camera dei Deputati.

    “Nella Legge di Bilancio approvata a dicembre sono contenuti numerosi interventi positivi, ma non basta. Occorre, in particolare – prosegue Vignali -, intervenire decisamente su tre direttrici prioritarie: rilanciare l’economia del Mezzogiorno attraverso il potenziamento di incentivi automatici; favorire le assunzioni dei giovani attraverso una fortissima decontribuzione per almeno 3 anni; rilanciare il mercato immobiliare privato attraverso un sostegno fiscale ai costruttori che ritirino l’usato a chi acquista case in classe A o B e riqualifichino energeticamente l’‘usato’”.

  • marotta

    Marotta: “Finalmente completata autostrada Sa-Rc, ora Alta velocità al #Sud

    “Finalmente la più grande opera infrastrutturale italiana degli ultimi decenni è stata completata. È motivo di grande soddisfazione, nonostante le tante difficoltà che ci sono state. Un ringraziamento particolare a quanti vi hanno lavorato e a tutti i parlamentari che, nel corso di questi anni, hanno consentito anche con il proprio impegno che quest’opera venisse portata a termine. Un grazie al governo Renzi che ha messo il completamento dell’autostrada Salerno – Reggio Calabria tra le proprie priorità. Impegno rispettato. Ora ci aspettiamo e ci batteremo per un altro importante traguardo; l’approdo dell’Alta velocità al Sud. Per questo ci auguriamo che tutta la classe politica, il mondo imprenditoriale e la stessa Trenitalia siano solerti e lungimiranti per far sì che ciò avvenga nel più breve tempo possibile. Si tratterebbe di un’attenzione di cui ha necessariamente bisogno il Mezzogiorno per il suo sviluppo. Un’attenzione che il nostro partito guidato da Alfano ha sempre mostrato e che viene confermata dalle parole odierne del presidente del Consiglio, Gentiloni, sulle prossime misure a favore del lavoro al Sud che verranno prese domani in Cdm”. E’ quanto dichiara il deputato della lega di Area popolare, Nino Marotta.

  • img_1541-2.jpg

    Misuraca: Soddisfatti per attenzione del nuovo Governo a #Sud

    “La nomina di un ministro per la coesione territoriale e per il Sud,m. Nei mesi che abbiamo di fronte possiamo dare una svolta alle politiche che riguardano il meridione d’Italia. Con la nomina di Angelino Alfano alla Farnesina e la conferma dei ministri di Ap, Beatrice Lorenzin, Enrico Costa e Gian Luca Galletti, viene ribadita, inoltre, la qualità del lavoro fatto in questi anni nell’interesse degli italiani e del bene comune”. E’ quanto afferma il deputato di Area popolare, Dore Misuraca. 
    Palermo, 12 dicembre 2016