• imagestancredi

    #Industria, Tancredi: Dati positivi stonano con annuncio misure restrittive su #Npl

    “I nuovi positivi dati sull’industria italiana ribadiscono quanto già è sotto gli occhi di tutti, ovvero la bontà degli interventi messi in atto dai governi che si sono succeduti in questi anni, dai super ammortamenti al credito d’imposta, dal taglio dell’Irap fino agli ultimi contenuti nel piano Industria 4.0. Interventi virtuosi, come implicitamente confermato anche oggi dalle nuove stime al rialzo previste dal Fmi sul Pil, che dimostrano tra l’altro come la ripresa sia costantemente incentivata oltre che dai consumi anche dagli investimenti. Queste notizie incoraggianti stonano però con le misure restrittive annunciate dalla Bce sugli Npl, gettando un’ombra sul futuro del sistema economico italiano in relazione ai possibili effetti a danno delle pmi e quindi dell’erogazione del credito. E’ chiaro infatti che ci sono molte imprese deboli, ma con progetti validi, che non hanno la possibilità economica per fare gli investimenti iniziali al fine di poter poi fruire degli incentivi previsti dal governo. Serve dunque credito da parte delle banche. Per questo il rischio credit crunch a seguito delle nuove misure della Bce sui non perfoming loan sarebbe il colpo di grazia per il nostro tessuto imprenditoriale”. Lo dichiara Paolo Tancredi, capogruppo Ap in commissione Bilancio.
  • bancaindex

    #Banche, Tancredi: Norme #Npl penalizzanti per sistema bancario e #pmi europee

    “Condividiamo le preoccupazioni di Abi riguardo alle anticipazioni sul nuovo regolamento Bce sui Npl. L’impostazione che si prevede da alcune anticipazioni sarebbe oltremodo penalizzante non solo per il sistema bancario italiano ma per tutto il mondo delle piccole e medie imprese europee” lo dichiara Paolo Tancredi, capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio della Camera.

    “Tra l’altro sulla messa in sicurezza del sistema del credito le banche italiane hanno fatto moltissimo in questi anni . Ma l’ipotizzata copertura al 100 per cento è del tutto irragionevole anche a fronte della comunque consistente massa di garanzie alla base di quei crediti che gli interlocutori europei sembrano non volere assolutamente considerare” spiega Tancredi.

    “In ogni caso un tale accantonamento di risorse porterebbe inevitabilmente alla scelta delle banche di irrigidire la politica del credito con inevitabili ripercussioni sull’economia reale, proprio in un momento in cui i segnali di ripresa stanno riportando fiducia tra le imprese italiane che ricominciano ad investire e hanno bisogno di istituti bancari che le sostengano in questo processo” conclude.

  • tancredi istat 22090201_1628193133909788_3709175885852039056_n

    #Lavoro, Tancredi: #Istat conferma passi in avanti, ora taglio #cuneofiscale strutturale

    “L’Istat oggi certifica un altro piccolo passo in avanti verso il consolidamento della ripresa: l’occupazione cresce mentre la disoccupazione è in calo, inclusa quella giovanile. Un dato che si aggiunge agli altri riscontri positivi delle ultime settimane, per quanto riguarda l’exploit del Pil e della produzione industriale. Si tratta di indicatori che, messi insieme, danno l’idea del percorso virtuoso intrapreso dalla nostra economia, reso possibile anche grazie alla stabilità del Governo garantita da Alternativa popolare. E’ inutile ripetere che ancora tanto, tanto c’è da fare. A partire proprio dalle misure per il mercato del lavoro. Per questo ribadiamo che nella prossima legge di Bilancio il taglio del cuneo fiscale debba essere strutturale, con un occhio di riguardo anche agli over 40 e 50, non solo ai giovani. Oggi servono infatti interventi tali da dare un segnale di fiducia duratura, le imprese hanno bisogno del medio periodo per organizzarsi e poter assumere”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

  • Pil TancrediDKPrry_W0AAhN7F.jpg small

    #Pil, Tancredi: Dopo il rialzo delle stime #Bce, Governo scommetta su maggiore crescita per il 2018

    “La Bce rivede al rialzo le prospettive di crescita nell’area euro. Un’ottima notizia che arriva proprio alla vigilia della nota di aggiornamento sul Def. Per noi si tratta di un ulteriore segnale che è giunto il momento per il nostro governo di scommettere senza indugi sulla crescita per il 2018, azzardando anche previsioni più ottimistiche del Pil”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

    “L’Italia, infatti, rispetto alle previsioni di inizio anno, è cresciuta di più rispetto agli altri Paesi dell’area euro. Per questo, ben consapevoli della precarietà e dei rischi, riteniamo che il governo Gentiloni debba avere più coraggio sulle previsioni del Pil. Uno scenario che consentirebbe di attingere nuove risorse preziose da utilizzare nella prossima legge di Bilancio e, magari, di innescare un clima positivo, un circolo virtuoso ad esclusivo interesse del sistema Paese”.

  • imagestancredi

    #Ue, Tancredi: Ok a ministro economico europeo, ma serve anche responsabilità

    Da Juncker un importante e meritato riconoscimento all’Italia e al suo ruolo in Europa. Condivido poi la sua proposta sul ministro unico delle Finanze, tesi che sostengo da tempo. Personalmente ritengo infatti che l’Unione europea debba andare avanti con politiche economiche e fiscali coordinate ma, allo stesso tempo, serve una responsabilizzazione di tutti. E’ chiaro quindi che se dobbiamo andare verso una sempre maggiore integrazione allora occorre riconoscere poteri e piena responsabilità a chi sarà chiamato a ricoprire questo ruolo”. Lo dichiara il vicepresidente della commissione Politiche Ue della Camera, Paolo Tancredi, di Alternativa popolare.

  • tancredi

    #Lavoro, Tancredi: Su taglio #cuneofiscale strutturale giusta direzione marcia Governo

    Taglio del cuneo fiscale strutturale e un occhio di riguardo anche per gli over 50, non solo per i giovani. Durante il question time abbiamo avuto conferma dal ministro Poletti che la direzione di marcia intrapresa dal Governo per la prossima legge di Bilancio è quella auspicata da Alternativa popolare. E’ chiaro che oggi servono interventi strutturali nel tempo tali da dare un segnale di fiducia duratura, le imprese infatti hanno bisogno del medio periodo per organizzarsi e poter assumere. Il tutto all’interno di uno scenario virtuoso, in cui i dati dell’economia danno ragione alle politiche del Governo, in materia di occupazione e produzione industriale solo per fare un esempio, e mentre la stessa Bce ha riconosciuto l’impatto positivo del bonus 80 euro sui consumi e quindi sul potere di acquisto delle famiglie”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi, intervenendo durante il question time alla Camera con il ministro Poletti.

  • tancredi

    #Pil, Tancredi: Bene ottimismo #Confindustria, clima promettente

    Il clima di ottimismo sulle stime di crescita del Pil è promettente e fa ben sperare. Oggi anche il presidente di Confindustria Boccia vede un quadro più roseo, al di sopra delle aspettative. Personalmente ritengo che il nostro sistema Paese abbia bisogno di avere più fiducia. Per noi l’aumento del Pil fino all’1,6 per cento è una scommessa che può essere vinta. Significa oltre un miliardo e mezzo di euro in più da poter investire per la gran parte nel taglio del cuneo fiscale. Che, ribadiamo, più strutturale ed esteso è meglio è”. Lo dichiara il capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

  • imagestancredi

    #Lavoro, Tancredi: Taglio #cuneofiscale sia strutturale, per tutti e per sempre

    “Nei mesi scorsi ci sono state tante critiche rispetto alle ottimistiche previsioni di crescita. Oggi scopriamo che l’aumento del Pil è dell’1,5 per cento, diversi decimali in più rispetto a quanto sostenevano gli scettici. Complimenti quindi al Mef che aveva visto giusto. Alla luce di tutto ciò, non sarebbe oggi il caso di scommettere su una crescita maggiore di fine anno, anche dell’1,6%?”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Alternativa popolare in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

    “Per quanto riguarda le risorse – prosegue – vanno impiegate sicuramente per il taglio del cuneo fiscale, che è un obiettivo condiviso. Secondo noi, però, il taglio deve essere il più strutturale possibile, non temporaneo ma per sempre, e soprattutto deve essere per tutti. Perché un cinquantenne deve essere tagliato fuori dalle politiche di sostegno all’occupazione? Certo, ben venga anche un incentivo ad hoc con una durata di tre anni per i giovani. E’ chiaro, però, che ora, piuttosto che i bonus, è il tempo di interventi strutturali che diano un segnale di fiducia duratura”.

  • tancredi

    #Industria, Tancredi: #Ap determinante per ‘cambio verso’, frutto lavoro insieme a Pd

    “La notizia odierna del balzo della produzione industriale fa il paio con le altre recenti rilevazioni statistiche sulla disoccupazione in calo, inclusa quella giovanile, e con il Pil che cresce. Se questo ‘cambio verso’ è stato possibile è anche grazie al contributo di Ncd prima e Alternativa popolare ora, alla nostra visione liberale con la quale siamo riusciti a dare imprinting alle riforme. In merito giustamente il ministro Martina rivendica gli interventi sull’Ires, sul taglio dell’Irap e la nuova Sabatini, fortemente voluti da Ap e che hanno contribuito a trainare la ripresa del settore. Il trend positivo dunque si sta consolidando, stiamo raccogliendo i frutti di questi anni di lavoro portato avanti insieme al Pd riformista e a sostegno dei governi Renzi e Gentiloni. Un quadro che premia gli sforzi e che conferma la bontà delle nostre sofferte scelte politiche. La strada è quella giusta. Ora avanti con la legge di Bilancio, per un ulteriore abbattimento delle tasse e del costo del lavoro, unito a più investimenti e meno burocrazia”. È quanto dichiara il capogruppo di Ap in commissione Bilancio alla Camera, Paolo Tancredi.

  • istat

    Tancredi: #occupazione al top. Fare sempre meglio. #Istat

    “I dati sul lavoro pubblicati oggi dall’Istat sono davvero incoraggianti per due motivi: danno la prova che le scelte operate in questi anni sono state fatte nella giusta direzione e indicano che si può fare sempre meglio per rilanciare l’economia del nostro Paese”. Lo dichiara in una nota Paolo Tancredi, deputato di Alternativa popolare e Capogruppo in commissione bilancio alla Camera.
    “Le scelte mie e del mio gruppo in questi quattro anni sono state spesso condannate, bistrattate dai commentatori, dagli avversari politici e da coloro che un tempo, a parole, sostenevano le riforme del mercato del lavoro. Abbiamo passato momenti difficile ma oggi raccogliamo le nostre soddisfazioni, anche se sappiamo di poter migliorare ancora, e di poter contribuire fattivamente al rilancio economico dell’Italia.
    Il segno più che oggi si registra, soprattutto per l’occupazione femminile, ci riempie di orgoglio e sono certo che nella prossima legge di bilancio, molto importante per il nostro Paese, saremo in grado di presentare ulteriori misure a sostegno delle classi più deboli“.