• Raffaello Vignali

    #DAT, Vignali: con si ad emendamento medico non esecutore volontà altrui

    Oggi nell’aula della Camera è stato approvato un emendamento per noi molto significativo e che rispetta profondamente il rapporto di fiducia e reciprocità tra medico e paziente”. Lo dichiara Raffaello Vignali, deputato di Alternativa popolare.
    “Il medico- spiega Vignali- non ha obblighi professionali qualora il paziente voglia sospendere terapie indispensabili per mantenerlo in vita, o persino l’interruzione dei macchinari. Un emendamento che riconosce la coscienza umana e professionale del medico, che non può e non deve ridursi a mero esecutore delle altrui volontà”.
  • Vignali Raffaello

    VIGNALI: BENE #MIUR SU NASCITA #ORCHESTRAERASMUS. GRANDE OCCASIONE PER RILANCIARE CONSERVATORI ITALIANI

    La creazione di un’orchestra Erasmus voluta dall’Agenzia Erasmus –INDIRE del MIUR è una idea e un’occasione eccezionale per valorizzare l’eccellenza dei nostri conservatori musicali e per ribadire il valore della musica come strumento di aggregazione, di socialità e di dialogo soprattutto tra le giovani generazioni”. Lo dichiara Raffaello Vignali, deputato di AP-Alternativa Popolare e promotore del bonus Stradivari per gli studenti dei conservatori, in merito alla iniziativa dell’Agenzia Erasmus -INDIRE del Ministero dell’Istruzione di dare vita ad un’orchestra dei migliori studenti Erasmus dei Conservatori italiani per celebrare i 30 anni di Erasmus.

    “La musica – prosegue Vignali – è una delle grandi ricchezze che costituiscono lo straordinario patrimonio culturale dell’Italia, ma che oggi rischiamo di disperdere lasciando che altri Paesi raccolgano un’eredità che ci appartiene profondamente. Una grande perdita anche di identità della nostra comunità che dobbiamo invece tutelare e promuovere partendo proprio dalla valorizzazione delle istituzione preposte alla formazione musicale.”.

    “Nei nostri conservatori – dichiara – si formano giovani e incredibili talenti musicali destinati ad essere ambasciatori della cultura italiana in tutto il mondo e la creazione di un’orchestra Erasmus – conclude- faciliterà la condivisione di esperienze per rilanciare questo importante patrimonio”.

  • index

    VIGNALI: BENE CALENDARIZZAZIONE NOSTRO PDL SU #VOUCHER. SINISTRA NON FACCIA MELINA PRO FRANGE SINDACALI

    Giusto chiedere e ottenere una calendarizzazione urgente per il nostro progetto di legge sul lavoro accessorio, oltre alla sacrosanta richiesta di emendare il testo del decreto del governo per consentire una effettiva copertura per tutto il 2017”. È quanto dichiara Raffaello Vignali, responsabile sviluppo economico di AP- Alternativa Popolare. “I voucher – spiega Vignali – sono uno strumento fondamentale sia per chi può o vuole lavorare solo occasionalmente, sia per le famiglie e le imprese: la loro abolizione tout court significa semplicemente un pericoloso ritorno al lavoro sommerso”.

    “Mi auguro – prosegue – che il lato sinistro del Parlamento non si arrocchi sui soliti schemi ideologici del passato, ma che dimostri di essere un partito in linea con le migliori socialdemocrazie europee. Per anni hanno esaltato le politiche del lavoro di Schroeder, che creò con i mini jobs la versione tedesca dei voucher, che stanno funzionando molto bene. Oggi, quella parte della maggioranza non faccia melina per accontentare frange sindacali”.

    “Da parte nostra, ne sosteniamo la grande utilità sia per persone che per tutte le imprese, indipendentemente dalla loro dimensione. Gli eventuali abusi non si fermano a priori con le leggi, ma con un serio sistema di controlli. Le leggi – conclude – devono far funzionare economia e lavoro, e vanno fatte innanzitutto per la fisiologia, non per prevenire le patologie”.

  • Raffaello Vignali

    Vignali: dati #Istat, bene miglioramento fiducia #imprese e #famiglie

    I dati presentati oggi dall’Istat sull’aumento della fiducia di imprese è famiglie è molto positivo. La fiducia è alla base di ogni azione economica; quando c’è fiducia, l’economia gira. L’economia è una azione umana, non un algoritmo. Occorre che il Governo, a cominciare dal Def e dalla Manovra di aprile, consolidi la fiducia, anche arginando derive ideologiche fuori dalla realtà e dannose all’economia di famiglie e imprese, come la vicenda dei voucher” lo dichiara Raffaello Vignali, deputato Ap e responsabile economico di Alternativa popolare.
  • Foto Federico Ferramola / LaPresse
18-06-2014 Milano, Italia
Cronaca
Esami di Maturità a Milano, oggi si parte con gli scritti
nella foto: gli studenti del Liceo Classico Statale  Tito Livio di Milano

Photo Federico Ferramola / LaPresse
June 18, 2014 Milan, Italy
News
School leaving examination in Milan
in the photo: the students of   Tito Livio Secondary school specializing in classical studies

    VIGNALI: ELIMINARE #TESTINVALSI E’ TOGLIERE MERITO A #STUDENTI E #PROFESSORI.

    “Chiedere di eliminare la valutazione è come proporre di tornare al ‘6 politico’: evidentemente qualcuno a sinistra ha una sindrome sessantottina. Se si toglie valutazione, si toglie il merito e così si uccide la scuola, livellandola sul basso. Soprattutto non si fa il bene degli studenti. Si deve essere uguali ai nastri di partenza, non al traguardo. Non ci si stupisce che alcune parti vetero-sindacali siano contro la valutazione degli studenti, perché di fatto questa diventa anche la valutazione dei docenti. Ma la valutazione va fatta e resa pubblica perché le famiglie possano scegliere la scuola migliore per i loro figli. E va fatta anche per gli insegnanti che devono anche potersi vedere riconosciuto il frutto del loro lavoro.” Così in una nota il deputato di Area popolare, Raffaello Vignali.
     
  • tratamientos_35_tratamientos_35_istock_000011917939xsmall

    Vignali: Al via bonus #neomamme, impegno mantenuto

    “Con la pubblicazione della circolare Inps diventa pienamente operativo il bonus ‘Mamma Domani’. Una misura fortemente voluta da Ncd-Area popolare e dal ministro Costa, grazie alla quale tutte le mamme che d’ora in poi partoriranno riceveranno un assegno di 800 euro, indipendentemente dal reddito della famiglia. E’ la conferma del nostro impegno e della concretezza delle nostre battaglie a favore delle famiglie italiane”. E’ quanto afferma il capogruppo di Area popolare in commissione Attività produttive alla Camera, Raffaello Vignali.

    “Un intervento che si aggiunge alle altre misure pro famiglia approvate con l’ultima legge di Bilancio. Tra cui il ‘buono Nido’, ovvero un contributo per il pagamento delle rette dei nidi pubblici e privati fino a un massimo di mille euro annui. Come per il bonus per le neo mamme, si tratta di una misura strutturale e definitiva, senza limitazioni di reddito. Senza contare poi il ‘bonus Bebé’, già esistente e che prevede un assegno mensile da 80 euro. Queste sono le politiche a misura delle mamme e dei loro figli portate avanti da Area popolare”.

  • Raffaello Vignali

    VIGNALI: OK #ALFANO, FORZE #MODERATE UNITE PER RILANCIO PAESE

    “Il quadro delle necessità improcrastinabili del Paese dal punto di vista economico, fiscale, sostegno alle pmi, rilancio dell’economia, dell’occupazione e semplificazione burocratica e fiscale, non sono venute meno. Se da una parte il Governo ha lavorato molto in questa direzione c’è molto ancora da fare. Solo una forza moderata, riformatrice e liberale, come aspicata da Angelino Alfano, può lavorare per liberare l’Italia dai mille lacci e lacciuoli della burocrazia, da un fisco opprimente e renderla più smart, competitiva e moderna” lo dichiara Raffaello Vignali, capogruppo di Ap in commissione Attività produttive.

    “Risposte a queste emergenze e necessità non possono essere certo date da forze populiste di destra e sinistra, capaci solo di formule demagogiche, né da un Partito democratico perennemente sull’orlo di una crisi di nervi. Per questo, tutte le forze liberali, moderate che si riconoscono in questi valori lavorare unite in questa direzione. E’ l’unica strada percorribile per far correre il Paese” conclude.

  • taxi-6-3

    VIGNALI: PROBLEMA #TAXI NON SI RISOLVE A COLPI DI EMENDAMENTI MA CON CONFRONTO.

    Una simile protesta da parte dei tassisti era prevedibile. Questo accade, infatti, quando si pensa di risolvere problemi complessi con blitz notturni e con emendamenti che non tengono conto della complessità del problema. Questi problemi si risolvono con il dialogo e il confronto con le parti”. A dichiararlo è Raffaello Vignali, capogruppo Area popolare in Commissione Attività Produttive della Camera dei deputati, in merito alla blocco del servizio taxi nella Capitale in attesa della votazione al Senato del maxiemendamento al Milleproroghe.

    “Che nel sistema attuale ci siamo storture – afferma – è evidente. Che l’obbligo di rientro per gli ncc sia assurdo altrettanto. Ma da qui ad aprire la strada a un sistema sul quale ci sarebbe molto da discutere da molti punti di vista ce ne passa. Soprattutto – conclude Vignali – non si può far passare come innovazione tecnologica un sistema che non ha occupati e i cui utili finiscono all’estero, senza pagare nessuna tassa in Italia”.

  • Vignali Raffaello

    VIGNALI: DATI COMMERCIO CONFERMANO ACCORDO #CETA E’ GRANDE OPPORTUNITA’ PER #MADEINITALY.

    Il CETA, l’accordo di libero scambio tra Canada e UE approvato ieri, sarà un volano per il Made in Italy. Per l’Italia e l’Europa si aprono da oggi opportunità enormi e a dimostrarlo sono i dati dello scambio commerciale, un surplus che per l’Italia è stato nel 2016 di oltre 2 miliardi di Euro. L’Italia si conferma, quindi, seconda partner commerciale UE del Canada e sarà pertanto la locomotrice, con la Germania, del CETA”. A dichiararlo è Raffaello VIGNALI, capogruppo Area popolare in Commissione Attività Produttive della Camera dei deputati.

    “Le cifre – spiega Vignali – dimostrano dunque come il Made in Italy abbia solo da guadagnare dall’accordo e a trarne i maggiori vantaggi saranno proprio le PMI perché l’abbassamento delle barriere tariffarie, ovvero delle barriere burocratiche, consentirà loro di penetrare molto di più in un mercato che apprezza il Made in Italy, anche a causa della presenza di centinaia di migliaia di canadesi di origine italiane

    “Chi ha votato a Bruxelles contro il CETA, ovvero il M5S, la Lega, Sinistra Italiana un parte del PD, dichiarando che si tratterebbe di una fregatura per le aziende italiane lo ha fatto evidentemente solo per populismo. Quanti hanno votato contro l’accordo – dichiara – sono coloro che invocano i dazi, in qualche caso da quindici anni. Per fortuna – conclude Vignali – i nostri imprenditori, invece di aspettare i dazi come Godot, si sono attrezzati per andare a vendere i loro prodotti all’estero. Con il CETA potranno farlo meglio.

  • Raffaello Vignali

    Vignali: Accordo #Ceta opportunità crescita anche per #Pmi, vera tutela sono regole certe e non protezionismo

    Con il via libera del Parlamento europeo al Ceta si spalancano grandi opportunità di crescita per l’Europa e soprattutto per l’Italia, con il traino di un export, motore della nostra economia, che potrà finalmente correre senza impedimenti doganali, facilitando soprattutto le piccole aziende. L’eliminazione delle barriere non doganali prevista dall’Accordo è infatti il più grande aiuto che possiamo dare alle nostre imprese, un aiuto che si tradurrà in una crescita immediata del Pil”. Lo dichiara Raffaello Vignali, capogruppo di Area popolare in commissione Attività produttive della Camera.

    “L’Italia, come l’Europa – prosegue Vignali – ha bisogno di mercati globali ed è attraverso accordi come il Ceta che è possibile coniugare, grazie ad un quadro definito di regole, la sfida della globalizzazione con la garanzia di pari opportunità per tutti gli operatori, grandi o piccoli che siano. Chi si oppone ad accordi di libero mercato, come avvenuto per il TTIP – conclude il parlamentare di Ap – non può che avere altri argomenti se non una opposizione ideologica e populista, in cui si profila un problema culturale prima ancora che di tipo economico”.